Coronavirus: il Gruppo Sagat ha aiutato le famiglie e gli alunni di San Maurizio e San Francesco al Campo

05/07/2020

CONDIVIDI

La società ha donato generi alimentari a favore di persone in difficoltà economiche dei Comuni limitrofi di San Maurizio Canavese e di San Francesco al Campo, per un totale di oltre 600 borse spesa, grazie anche alla collaborazione con Codé Crai Ovest

Nei giorni scorsi è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione del Gruppo Sagat, Società di gestione dell’Aeroporto di Torino, il Bilancio Sociale 2019. La pubblicazione, giunta alla sua sesta edizione, illustra i principali risultati raggiunti in termini di impatto economico, qualità percepita e tutela ambientale.

Redatto secondo la metodologia Metodo Piemonte, il rapporto mette in luce i seguenti risultati: il valore economico distribuito dal Gruppo Sagat nel 2019 è stato pari a 53,75 milioni di euro, a fronte di un valore economico creato pari a 74,45 milioni di euro; il totale degli investimenti del Gruppo è ammontato a 10,87 milioni di euro in opere infrastrutturali ed impiantistiche.
Nel contesto della tutela ambientale allo scalo è stato rinnovato l’accreditamento al Livello1-Mapping del programma internazionale Airport Carbon Accreditation; l’Aeroporto di Torino ha aderito al programma NetZero 2050 di ACI Europe, che si pone l’obiettivo di raggiungere le ‘emissioni zero’ entro trent’anni.

L’impegno verso la comunità è proseguito sin dall’inizio del 2020, anche per far fronte all’emergenza Covid-19. Il Gruppo Sagat ha donato generi alimentari a favore di persone in difficoltà economiche dei Comuni limitrofi di San Maurizio Canavese e di San Francesco al Campo, per un totale di oltre 600 borse spesa, grazie anche alla collaborazione con Codé Crai Ovest, presente con un punto vendita presso l’Aeroporto. Inoltre Sagat ha sostenuto la didattica a distanza, fornendo all’Istituto Comprensivo di Caselle Torinese dispositivi informatici dedicati agli alunni.

Andrea Andorno, Amministratore Delegato di Torino Airport ha commentato: “La responsabilità verso la comunità di riferimento è uno dei pilastri su cui si fonda l’azione dell’Aeroporto di Torino. Il nostro ruolo di volano socioeconomico per il territorio e di azienda che fornisce servizi di utilità pubblica implica necessariamente un’attenzione verso tutti. È per questo che al modello Business to Consumer (B2C), che guarda ai passeggeri, e Business to Business (B2B), che si rivolge ai nostri partner commerciali, affianchiamo ora la nuova visione B2P, Business to People: operiamo con lo scopo di generare valore per ogni singolo componente della collettività.

Il concreto impegno della Società è riconfermato anche nell’anno in corso, in cui, nonostante il sostanziale azzeramento dei ricavi registrato negli ultimi mesi a seguito dell’emergenza Covid-19 e attingendo da una quota dei risparmi indiretti derivanti dal periodo di lockdown, abbiamo comunque deciso di sostenere i territori limitrofi con iniziative a supporto dei reali bisogni delle famiglie”.

Leggi anche

30/09/2020

Volpiano: il 4 ottobre nella chiesa dei santi Pietro e Paolo il concerto della rassegna “Organalia”

Domenica 4 ottobre, alle 21, nella Chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo (Piazza Vittorio Emanuele […]

leggi tutto...

30/09/2020

Ivrea: automobilisti più indisciplinati. In 6 mesi (lockdown compreso) multe per 1 milione di euro

Un milione di euro. Tanti ne incasserà il comune di Ivrea grazie alle multe elevate dagli […]

leggi tutto...

30/09/2020

Coronavirus in Piemonte: impennata di contagi in tutta la regione (+170), un decesso e 47 pazienti guariti

L’Unità di Crisi ha comunicato che alle 17,0 di oggi, mercoledì 30 settembre, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy