02/05/2023

Cronaca

Ciriè: litiga con la compagna e aggredisce i carabinieri intervenuti per sedare la lite. Arrestato 45enne

Ciriè

/
CONDIVIDI

Ciriè: litiga con la compagna e aggredisce i carabinieri intervenuti per sedare la lite. Arrestato 45enne

Due carabinieri della Tenenza di Ciriè sono stati aggrediti con calci e pugni, nel corso di un intervento effettuato ieri, lunedì 1° Maggio, Festa dei Lavoratori. Gli uomini dell’Arma sono stati feriti nel corso di quello che sembrava essere uno dei tanti interventi di routine. Ad aggredirli è stato un italiano di 45 anni che è stato tratto in arresto. L’uomo sarebbe stato protagonista di un diverbio con la compagna. A chiamare il 112 è stata una vicina di casa della donna. Alla vista dei carabinieri, l’uomo in stato di ebbrezza ha aggredito i militari che hanno riportato contusioni e ferite giudicare guaribili dai medici in 25 giorni.

Sull’ennesima aggressione è intervenuto con una nota, Leonardo Silvestri, segretario regionale dell’Usic, il sindacato dei carabinieri: “I militari hanno riportato contusioni varie giudicate guaribili in 25 giorni. Per fortuna sono state scongiurate conseguenze più gravi. Ma l’ennesimo episodio di violenza contro appartenenti alle forze dell’ordine, proprio nel giorno della Festa dei Lavoratori ci costringe a tornare nuovamente sull’argomento. In questa particolare giornata, Usic chiede ancora una volta al Governo l’inasprimento delle pene per le aggressioni contro le forze dell’ordine (circa 3.000 all’anno, una ogni 3 ore), e reclama per i carabinieri e per tutti gli appartenenti alle forze di polizia, dotazioni adeguate. Chiediamo a gran voce che il governo intervenga in maniera forte e decisa per inasprire le leggi nei confronti di tutte quelle persone che quotidianamente si rendono responsabili di aggressioni nei confronti delle forze dell’ordine, persone che nella maggior parte dei casi resteranno impunite, come se fosse ormai divenuta consuetudine mandare all’ospedale un rappresentante dello Stato.

Usic, nel ricordare in una così importante giornata che il carabiniere non può scioperare (così come tutte le altre forze di polizia), esprime ancora una volta solidarietà alle donne e agli uomini in divisa e auspica che tali gesti non tornino a ripetersi. Episodi, forse ritenuti dalle Procure di poco rilievo, ma che suscitano nella popolazione un sentimento negativo e restituiscono la percezione di assenza totale dello Stato. Nel ribadire la necessità di punire severamente tutti coloro che commettono atti di violenza contro le forze dell’ordine. L’Usic augura pronta guarigione ai colleghi feriti“.

24/06/2024 

Sport

Conclusi gli esami per il passaggio di grado degli atleti dell’associazione “Krav Maga Ivrea”

Conclusi gli esami per il passaggio di grado per gli atleti dell’associazione “Krav Maga Ivrea” Si […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Per i canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il Rally di Castiglione Torinese

Per i canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Politica

Colpo di scena a Leinì: Luca Torella vince su Pittalis al ballottaggio ed è il nuovo sindaco della città

Colpo di scena a Leinì: Luca Torella vince su Pittalis al ballottaggio ed è il nuovo […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cronaca

Chivasso, lavori all’ex Cinecittà e alla linea elettrica: modifiche alle circolazioni veicolare e dei bus urbani

Chivasso, lavori all’ex Cinecittà e alla linea elettrica: modifiche alle circolazioni veicolare e dei bus urbani […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cultura

Chiaverano-Banchette: lo spettacolo dell’Uni3 “Colpi di scena” entusiasma il pubblico dell’Eporediese

Chiaverano-Banchette: lo spettacolo dell’Uni3 “Colpi di scena” entusiasma il pubblico dell’Eporediese Lo spettacolo teatrale “Colpi di […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: domani, martedì 25 giugno, ancora tempo instabile con possibili piogge

Queste le previsioni del tempo per domani, martedì 25 giugno, elaborate dal centrometeoitaliano.it: NAZIONALE   AL […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy