20/10/2023

Cronaca

Chivasso: allevavano abusivamente cani in un capannone. I carabinieri salvano oltre cento cuccioli

Chivasso

/
CONDIVIDI

Chivasso: allevavano abusivamente cani in un capannone. I carabinieri salvano oltre cento cuccioli

A seguito di attività di indagine svolta d’iniziativa dai militari del Nucleo Carabinieri Cities di Torino la Procura di Ivrea ha disposto una perquisizione presso un immobile a Chivasso. Tre gli indagati, tutti di origine italiana, senza la prevista autorizzazione sanitaria e legale gestivano, all’interno di un capannone nelle pertinenze dell’immobile oggetto di perquisizione, un allevamento abusivo di cani a scopo di lucro.

All’interno dei locali oggetto di perquisizione, i militari del Nucleo Cites coadiuvati da militari del Gruppo carabinieri forestale di Torino e, per le competenze tecniche, da medici veterinari dell’Asl T04, hanno rinvenuto oltre 100 cani meticci, tra cui numerose fattrici con cuccioli, detenuti in box e gabbie metalliche in condizioni igienico sanitarie, di areazione ed illuminazione critiche. Gli animali, come emerso nel corso delle indagini svolte, seppur privi della certificazione genealogica (Pedigree), venivano commercializzati e pubblicizzati sui principali siti di ecommerce, come “di razza pura”, con prezzi di vendita che variavano tra i 400 ed i 1500 euro.

Tutti gli animali, stante le inidonee condizioni di detenzione accertate dall’Asl venivano posti in sequestro. Nel corso delle attività di perquisizione è stata rinvenuta e posta sotto sequestro documentazione fiscale e sanitaria, certificativa dell’attività di commercio illegale posta in essere dagli indagati.

I militari operanti rivenivano e ponevano in sequestro oltre dieci mila euro in banconote di diverso taglio, considerate quali proventi della commercializzazione illegale degli animali. I reati ipotizzati sono la detenzione di animali d’affezione in condizioni incompatibili alla loro natura e produttivi di gravi sofferenze e la frode nell’esercizio del commercio, per la vendita di animali di origine, razza o tipologia differente da quella dichiarata.

Nel corso delle attività di perquisizione è emersa, inoltre, la detenzione da parte di uno degli indagati di diversi esemplari di tartarughe terrestri italiane (Testudo hermanni) in assenza della prevista documentazione che ne attesti la legale acquisizione.
.

15/06/2024 

Sport

Chivasso: la corsa podistica “Stramandriamo” inaugura una domenica dedicata allo Sport

Chivasso: la corsa podistica “Stramandriamo” inaugura una domenica dedicata allo Sport Domenica all’insegna dello sport a […]

leggi tutto...

15/06/2024 

Sport

Pista: straordinario bottino di medaglie ai piemontesi S35+. Trionfa l’Avis Atletica Canavesana

Pista: straordinario bottino di medaglie ai piemontesi S35+. Trionfa l’Avis Atletica Canavesana Un’ondata di trionfi ha […]

leggi tutto...

15/06/2024 

Cronaca

Favria: ladro solitario deruba di notte due negozi nel centro storico. Indagano i carabinieri

Favria: ladro solitario deruba di notte due negozi nel centro storico. Indagano i carabinieri Due furti […]

leggi tutto...

15/06/2024 

Cronaca

Montanaro: una sconosciuta abbraccia un’anziana al cimitero e la deruba della collana

Montanaro: una sconosciuta abbraccia un’anziana al cimitero e la deruba della collana Una donna anziana è […]

leggi tutto...

14/06/2024 

Cultura

Ceresole Reale: ai nastri di partenza una stagione estiva ricca di eventi al suggestivo “Palamila”

Ceresole Reale: ai nastri di partenza una stagione estiva ricca di eventi al suggestivo “Palamila” L’estate […]

leggi tutto...

14/06/2024 

Cronaca

Peste suina, Rossotto (Cia): “Per contenere i cinghiali non serve commissariare Atc e comparti Alpini

Peste suina, Rossotto (Cia): “Per contenere i cinghiali non serve commissariare Atc e comparti Alpini “Chiediamo […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy