12/09/2015

Cronaca

Chivasso, ai domiciliari presunto antagonista per i violenti scontri con la polizia

Chivasso

/
CONDIVIDI

E’ di Chivasso uno dei sei presunti antagonisti che il 28 marzo scorso hanno preso parte attiva in alcuni violenti scontri nel centro storico di Torino durante una manifestazione organizzata dalla Lega Nord al quale aveva partecipato il segretario nazionale Matteo Salvini.

Dei sei presunti antagonisti identificati dagli agenti della Digos, due si trovano in carcere e gli altri quattro sono finiti agli arresti domiciliari. Tra questi ultimi si trova anche D. P., 36 anni. Gli inquirenti considerano l’uomo come uno degli esponenti di un certo rilievo del Centro sociale “Askatasuna” di Torino.

Giovedì scorso gli agenti di polizia si sono recati a Chivasso nell’abitazione in cui D. P. vive con la compagna e un bambino di pochi anni. All’uomo e agli altri cinque presunti antagonisti sono stati contestati a vario titolo i reati di resistenza aggravata a pubblico ufficiale in concorso e lesioni personali aggravate. Alla contromanifestazione, stando alla ricostruzione della Digos, che ha preso l’avvio da piazza Castello, avrebbero preso partecipato anche un centinaio di antagonisti che hanno agito con il volto coperto. Il comizio di Matteo Salvini aveva avuto luogo in piazza Solferino. I partecipanti al corteo si erano diretti via Pietro Micca ma erano stati bloccati dall’ingente spiegamento di forze dell’ordine.

Gli antagonisti avevao cercato di aggirare il blocco passando da via XX Settembre. Qui è avvenuto lo scontro con altri agenti caratterizzato dal lancio di oggetti contundenti, bombe carta, uova, fumogeni e bottiglie. Alcuni agenti di polizia riportarono ferite di vario grado. Le indagini per identificare altri partecipanti alla contromanifestazione proseguono a ritmo serrato.

24/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 161 nuovi contagi. Tre i ricoverati in Rianimazione. Nessun decesso in ospedale

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 24 luglio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Nubifragio a Rivarolo: allagato il sottopasso di via Martiri delle Foibe. Albero sradicato in via Reyneri

Un violentissimo temporale ha spazzato il territorio di Rivarolo Canavese provocando allagamenti, in special modo nel […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Ivrea: lo sportello di pubblica tutela funziona ma rischia la chiusura. No della Città metropolitana

L’Ufficio decentrato di pubblica tutela a Ivrea è stato inaugurato a giugno dello scorso anno e […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Sanità

Covid in Canavese: da lunedì 26 luglio vaccini senza preadesione per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni

Da lunedì 26 luglio accesso diretto agli hub per i 12-19enni. Le ragazze ed i ragazzi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Leinì: volevano mettere in piedi una “baby gang” dedita a furti e rapine. Nei guai quattro ragazzi

L’intenzione era quella di dare vita a una “baby-gang” sul modello di quelle che ormai spopolano […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Chivasso: educatrice positiva al Covid. Chiuso il centro estivo alla scuola Mazzucchelli

Da oggi, venerdì 23 luglio e fino a lunedì 26 luglio, il centro estivo della scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy