28/07/2023

Eventi

Castellamonte: la 62° Mostra della Ceramica all’insegna della solidarietà, sarà dedicata a Faenza

Castellamonte

/
CONDIVIDI

L’Amministrazione Comunale di Castellamonte, insieme al curatore Giuseppe Bertero, già responsabile delle precedenti mostre, hanno stabilito di dedicare la sessantaduesima edizione della Mostra della Ceramica alla Città di Faenza, a tutti i nostri amici faentini e a quelli dell’intera l’Emilia e Romagna colpiti dalla recente, devastante e tragica alluvione. Un atto dovuto come concreto segno di solidarietà.
La Città di Castellamonte, il Canavese, la Città Metropolitana di Torino e la Regione Piemonte attendono ogni anno, con grande curiosità e interesse questa Mostra della Ceramica, una manifestazione unica nel suo genere, caratterizzata da molteplici ed articolate esposizioni distribuite su tutto il territorio. Esposizioni che spaziano dalle famose stufe in ceramica, passando dalla scultura e dal design per arrivare all’artigianato tradizionale.

Fra le molte iniziative si torna a proporre il progetto “ritorno alla rotonda antonelliana” che nelle passate edizioni ha riscosso un grandissimo successo durante tutto il periodo dell’esposizione ma anche ben oltre il termine della mostra. In questo spazio suggestivo è prevista l’esposizione di grandi e medie opere realizzate dagli artisti di Castellamonte, Faenza, della “Baia della Ceramica” (Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore e Celle Ligure), Lucca, Roma, Montelupo Fiorentino e dalla Francia. Un’occasione prestigiosa per gettare uno “sguardo” aggiornato sulla contemporaneità della scultura in ceramica. Fra le arcate del Palazzo Antonelli, sede del Comune, saranno esposte le famose stufe di Castellamonte sia quelle della tradizione che quelle contemporanee di squisita fattura e sempre più famose nel mondo, che si confermano uno dei simboli della Città.

Al piano terra del prestigioso Palazzo Botton, recentemente restaurato, la mostra si apre con una particolare dedica a “Castellamonte: terra, arte, vita”. Per l’arte un particolare omaggio è rivolto ad un artista molto noto ed ammirato, Angelo Pusterla, le cui opere riprendono il tema della terracotta nel suo naturale colore appena ravvivato da patinature trasparenti.
Su questo stesso piano è allestita la mostra delle opere selezionate per il concorso internazionale “Ceramics in love 2023”. Il concorso, che giunge quest’anno alla sua quinta edizione, raccoglie un insieme di opere di grandissimo interesse estetico, 130 il numero delle opere provenienti dall’Italia e da ben 22 diverse nazioni del mondo. Fin dalle sue origini il concorso si è posto l’obiettivo di accogliere e consentire ad un nutrito numero di artisti italiani e stranieri di poter mostrare la loro creatività sulla ribalta del prestigioso palcoscenico della Mostra di Castellamonte.
Al piano nobile del Palazzo Botton, è allestita la mostra dell’artista faentino Mirco Denicolò con le sue particolarissime “ceramiche” frutto del suo soggiorno a Castellamonte. Le opere sono commentate da 16 disegni. Nella medesima sala anche le opere degli studenti del Liceo Artistico Statale “Felice Faccio” realizzate durante uno stage condotto dallo stesso Mirco Denicolò insieme ai docenti della sezione design della ceramica nell’anno scolastico 2019/2020.

Sul medesimo piano si trova la mostra omaggio al Marocco, alla sua splendida e sfavillante ceramica. Un omaggio caldeggiato dall’Amministrazione della Città, con il patrocinio dell’Ambasciata del Marocco a Roma dal suo Ambasciatore S.E. Youssef Balla. Un omaggio rivolto alla numerosa comunità marocchina presente sul territorio castellamontese e canavesano. Ancora al piano nobile: nell’ambito della collaborazione nata fra le Tre terre Canavesane e la città di Matera, l’installazione di Damiana Spoto e Raffaele Pentasuglia “Attraversamento meridiano”. Un’opera dal carattere fortemente identitario della Basilicata, pensata per evocare il concetto di ponte. Una terra attraversata ogni anno da grandi carovane di mucche podoliche che collegano territori molto diversi come i calanchi o l’altopiano della Murgia che richiamano paesaggi nordafricani. Le stampe dei tessuti racconteranno di questo territorio e dei suoi cambiamenti insieme ai bovini grandi e bianchi che lo attraversano. Sculture in terraglia terracotta patinata e teli in fibra di latte stampati. La scuola di Castellamonte dall’infanzia al liceo artistico sarà presente con i lavori in ceramica realizzati dai bambini e dagli studenti delle diverse classi con la terra rossa che tanto identifica il territorio castellamontese.

Al secondo piano del Centro Congressi Piero Martinetti, sarà ospitata la Collezione permanente delle “ceramiche sonore”, ovvero i fischietti in terracotta provenienti da tutte le parti del mondo raccolti dal grande ceramista Mario Giani noto a tutti come Clizia e da lui donati alla città. Nella medesima collezione sono esposti altresì i fischietti del primo concorso “Ceramiche Sonore” 2022. Nella stessa sede espositiva faranno bella mostra i fischietti in terracotta del recente concorso “Ceramiche sonore” 2023, con opere provenienti da tutta Italia e anche dalla Polonia realizzate da 50 artisti con ottanta opere.
Al primo piano è esposto l’ampio e articolato progetto di restyling della rotonda antonelliana realizzato dagli studenti della Facoltà di architettura di Torino, già allievi del Liceo Artistico Statale “Renato Cottini”. Un progetto volto al futuro per una maggior fruibilità dello spazio visto soprattutto come luogo d’incontro, ma anche per sostare all’ombra degli alberi e ammirare opere d’arte. Al piano terra del Centro Congressi Martinetti, come buona consuetudine, il Cna propone le sue ceramiche da “indossare”.

Per questa 62ma edizione della Mostra il manifesto è stato creato da Guglielmo Marthyn con immagini molto colorate e fluttuanti nello spazio. Anche per l’edizione di quest’anno sono confermati i punti espositivi privati che da sempre accompagnano il percorso ufficiale della mostra.

La storica Fornace Pagliero 1814 vede tra le sue mura la presenza della mostra Kéramos della Galleria Gulli di Savona, una personale dell’artista Nino Ventura e un’esposizione delle opere dell’Associazione Artisti della Ceramica in Castellamonte. Al “Cantiere delle Arti” si potranno ammirare le ceramiche artistiche di Sandra Baruzzi, Guglielmo Marthyn e Davide Quagliolo, raccolte nelle collezioni “Sussurro della Terra” e “Sinfonie”. La Casa della Musica ospita invece una personale di Brenno Pesci, dal titolo “Musicanti”.
Saranno ovviamente aperte e visitabili le aziende e le botteghe dei ceramisti castellamontesi, quali la ditta “La Castellamonte” di Roberto Perino, le “Ceramiche Castellamonte” di Elisa Giampietro, le “Ceramiche Camerlo”, di Corrado Camerlo e le “Ceramiche Grandinetti”, di Maurizio Grandinetti, luoghi dove si potranno approfondire le tecniche di realizzazione dei manufatti in ceramica e acquistare oggetti e opere dalle più svariate fattezze.

La 62ma edizione delle Mostra della Ceramica sarà inaugurata sabato 19 agosto alle ore 17,00 in piazza Martiri della Libertà a Castellamonte. Orari della mostra dal martedì al venerdì ore 16,00 – 20,00; sabato e domenica dalle ore 10,00 alle 20,00. L’ingresso è libero.

MANIFESTAZIONI COLLATERALI ALLA MOSTRA 2023

Come per la precedente edizione, nei giorni prefestivi e festivi, è prevista una navetta per un sopralluogo ai suggestivi “castelletti”, da dove si ricava la famosa argilla rossa di Castellamonte. Ad arricchire la rassegna ceramica vi saranno molteplici iniziative di intrattenimento, che l’Amministrazione e le associazioni locali offriranno ai visitatori e ai loro concittadini per far vivere al meglio l’evento mostra e per valorizzare tutto il territorio.

 

24/06/2024 

Sport

Conclusi gli esami per il passaggio di grado degli atleti dell’associazione “Krav Maga Ivrea”

Conclusi gli esami per il passaggio di grado per gli atleti dell’associazione “Krav Maga Ivrea” Si […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Per i canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il Rally di Castiglione Torinese

Per i canavesani Riva e Zappia è ora di pensare al 2°round del CRZ con il […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Politica

Colpo di scena a Leinì: Luca Torella vince su Pittalis al ballottaggio ed è il nuovo sindaco della città

Colpo di scena a Leinì: Luca Torella vince su Pittalis al ballottaggio ed è il nuovo […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cronaca

Chivasso, lavori all’ex Cinecittà e alla linea elettrica: modifiche alle circolazioni veicolare e dei bus urbani

Chivasso, lavori all’ex Cinecittà e alla linea elettrica: modifiche alle circolazioni veicolare e dei bus urbani […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cultura

Chiaverano-Banchette: lo spettacolo dell’Uni3 “Colpi di scena” entusiasma il pubblico dell’Eporediese

Chiaverano-Banchette: lo spettacolo dell’Uni3 “Colpi di scena” entusiasma il pubblico dell’Eporediese Lo spettacolo teatrale “Colpi di […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: domani, martedì 25 giugno, ancora tempo instabile con possibili piogge

Queste le previsioni del tempo per domani, martedì 25 giugno, elaborate dal centrometeoitaliano.it: NAZIONALE   AL […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy