04/04/2024

Cronaca

Castellamonte: il commosso addio della città e di tutto il Canavese al senatore Eugenio Bozzello

Castellamonte

/
CONDIVIDI

Castellamonte ha reso omaggio oggi, giovedì 4 aprile, alla memoria di un uomo che ha segnato la storia politica locale e nazionale: Eugenio Bozzello. La comunità si è raccolta in una commovente cerimonia laica per dare l’ultimo saluto all’ex senatore e sindaco, un leader che ha dedicato la sua vita al servizio pubblico con passione e dedizione. La giornata ha avuto inizio nel palazzo municipale, cuore della vita civica di Castellamonte, dove il sindaco Pasquale Mazza ha tenuto, nel primo pomeriggio, un’orazione che ha toccato i cuori dei presenti, ricordando le qualità umane e professionali di Bozzello. Il feretro, in un gesto simbolico di profondo rispetto, è stato portato nella sala consiliare, permettendo a Bozzello di “entrare” un’ultima volta nel luogo dove ha preso decisioni cruciali per la comunità.

La processione si è poi spostata nella frazione Campo, dove un corteo ha accompagnato il feretro fino al piazzale della chiesa, luogo di ulteriori omaggi e discorsi in onore del defunto. La carriera politica di Bozzello è stata lunga e fruttuosa, caratterizzata da un impegno costante verso il bene comune. Eletto senatore per la prima volta nel 1979, ha contribuito attivamente alle Commissioni Lavori Pubblici, Trasporti e Telecomunicazioni e ha ricoperto il ruolo di Segretario del Psi in Senato fino al 1983. La sua amicizia con il Presidente Sandro Pertini rimane un esempio della sua capacità di coltivare relazioni basate su rispetto e fiducia reciproci. Come sindaco, ha guidato Castellamonte, la “Città della Ceramica”, per tre mandati, lasciando un’impronta indelebile nel tessuto urbano e culturale.

Bozzello ha anche avuto l’onore di servire come indaco del Parco Nazionale Gran Paradiso, proteggendo e valorizzando uno dei patrimoni naturali più preziosi d’Italia. Il suo impegno è stato riconosciuto con l’assegnazione del titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana nel 1971 e, successivamente, con la nomina a Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Italiana nel 2003. Nel 2017, ha ricevuto la cittadinanza onoraria dalla Città di Castellamonte, un gesto che sottolinea il profondo legame tra Bozzello e la sua comunità.

Fino agli ultimi giorni, Bozzello ha lottato per il Canavese, la sua terra, impegnandosi in battaglie significative come quella per l’ospedale unico del Canavese e per la sicurezza del Ponte Preti. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile, ma il suo esempio continua a ispirare chi crede nel valore del servizio pubblico e nell’importanza dell’impegno civico.

Oggi, Castellamonte piange un figlio illustre, ma celebra anche l’eredità di un uomo che ha vissuto con l’intento di migliorare la vita di chi lo circondava.

18/04/2024 

Cronaca

Viabilità: divieto di transito per lavori sulla strada provinciale 247 di “Case Levra” a Corio

Per consentire l’esecuzione di lavori per ovviare ad un cedimento del rilevato stradale, che ha prodotto […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Eventi

Asl T04: domenica 21 aprile al via la “Camminata della Pace” a passo lento tra Ciriè e Lanzo

Nel contesto del programma per la diffusione dei gruppi di cammino, sviluppato e coordinato dal Servizio […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Canavese: traffico illecito di rifiuti. Sequestrate in un deposito 800 tonnellate di pneumatici

I funzionari del Reparto Antifrode dell’Ufficio delle Dogane di Torino, insieme ai Carabinieri della Stazione di […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Dramma sulla strada a Borgaro Torinese: auto travolge una bicicletta. Muore una ciclista

Una donna di 55 anni residente a Borgaro, è stata vittima di un incidente mortale mentre […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: domani, venerdì 19 aprile, tempo instabile e con temperature in aumento

Queste le previsioni del tempo per domani, venerdì 19 aprile, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Tempo […]

leggi tutto...

18/04/2024 

Cronaca

Caselle: passeggero stroncato da infarto sul volo per Lamezia. Due medici hanno tentato di salvarlo

Ieri, mercoledì 17 aprile durante un volo decollato dall’aeroporto di Torino-Caselle e diretto a Lamezia Terme, […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy