02/01/2018

Cronaca

Casi di malaria all’ospedale di Chivasso. Due fratelli appena giunti dal Sudan ricoverati a Torino e Asti

CONDIVIDI

Erano appena giunti dal Sudan a Caluso per riabbracciare il padre che non vedevano da anni ma per due fratelli sudanesi di 18 e 14 anni, il viaggio si è concluso all’ospedale di Chivasso dove i medici hanno scoperto che i ragazzi avevano contratto la malaria. I due ragazzi erano giunti a Caluso nella giornata di sabato 30 dicembre ma nella serata di domenica 31 si sono presentati al pronto soccorso del presidio ospedaliero in preda ad un malessere che non riuscivano a definire. Subito dopo aver formulato la diagnosi, i medici dell’Asl hanno attivato la procedura prevista in questi casi.

Dopo la profilassi prevista dal protocollo sanitario, uno dei ragazzi è stato trasportato all’ospedale infettivo Amedeo di Savoia di Torino mentre il fratello è stato ricoverato nel reparto medicina infettiva dell’ospedale di Asti. L’Asl To4 ha rimarcato che non esiste alcun rischio di contagio dato che il parassita inoculata dalla zanzara femmina della specie anofele non si trasmette da uomo a uomo.

La malaria è una malattia infettiva provocata da un agente patogeno denominato plasmodio: un parassita endemico comune in alcune zone del pianeta, in particolare in quelle tropicali. Si stima che in tutto il mondo ogni anno si verifichino 500mila nuovi casi d’infezione, con decine di migliaia di viaggiatori infettati che sviluppano la malaria.

Dov'è successo?

26/11/2022 

Cronaca

Covid-19: “Il Piemonte vi dice grazie”. Premiati a Leinì i volontari di coordinamenti piemontesi

Il Palazzetto dello Sport di Leinì ha ospitato nella mattinata di oggi, sabato 26 novembre, “Il […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Caldo anomalo, pochi i tartufi a settembre. Si pensa di spostare più avanti la raccolta

“La raccolta dei tartufi andrebbe spostata più avanti nella stagione, viste le conseguenze del cambiamento climatico […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Venaria piange la scomparsa della “Miss” che amava i gatti. Il sindaco Giulivi: “Mancherà a tutti noi”

In tanti, tantissimi a Venaria Reale, hanno tributato l’estremo saluto a Lella Maldera, 92 anni, deceduta […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Ivrea: i vandali danneggiano durante la notte la biglietteria del Gtt. Indagini in corso

Raid notturno dei vandali a Ivrea. Questa volta oggetto della devastazione è stato l’ufficio biglietteria Gtt […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Cascina a fuoco in frazione Sant’Antonio di Castellamonte. Distrutte 350 rotoballe di fieno

Ore di palpabile paura in frazione Sant’Antonio di Castellamonte, per un vasto incendio divampato, intorno alle […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

Rivarolo Canavese, strage di corso Italia: nuova perizia psichiatrica per il killer Renzo Tarabella

Una nuova perizia psichiatrica su Renzo Tarabella, il pensionato oggi 84enne che il 10 aprile 2021 […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy