18/08/2015

Cronaca

Caselle, si è tolto la vita il presunto aggressore della prostituta romena a Volpiano

Caselle

/
CONDIVIDI

Svolta nel giallo di Volpiano: il presunto aggressore della prostituta romena che è stata ferita ieri a Volpiano con un’arma alla fronte e alla testa, si è tolto la vita nel cascinale agricolo a Caselle nel quale risiedeva. A ritrovare il corpo è stata la sorella nel tardo pomeriggio, presumibilmente poche ore dopo l’accaduto. Probabilmente, dopo aver colpito la donna, convinto di averla uccisa e in preda al rimorso, l’imprenditore agricolo di 38 anni si è recato in casa e si è suicidato impiccandosi.

La giovane è ancora ricoverata, in serie condizioni, all’ospedale Giovanni Bosco di Torino. Nonostante le ferite riportate, causate non da un’accetta come si era ipotizzato in un primo tempo, ma da una grossa chiave inglese, la donna è lucida e cosciente. Gli investigatori avevano appurato che conosceva bene il cliente abituale con il quale si era appartata nell’auto per consumare un rapporto sessuale.

Una brutta storia di cronaca, questa che ha visto protagonista una romena di 32 anni, trovata ferita e seminuda nel pomeriggio di ieri in un campo alla periferia di Volpiano, in una zona in cui sono presenti diverse prostitute. La vittima della brutale aggressione è stata ritrovata dai carabinieri di Chivasso, dopo la segnalazione di un passante, riversa esanime tra le sterpaglie dopo essere riuscita a sfuggire miracolosamente al suo aggressore.

Gli esami medici avrebbero stabilito che la donna sarebbe stata colpita almeno quattro volte con un’arma contundente. Con ogni probabilità la vittima dovrà essere sottoposta a un delicato intervento di chirurgia maxillo facciale. Resta ancora da chiarire il movente dell’aggressione.

Dov'è successo?

24/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 161 nuovi contagi. Tre i ricoverati in Rianimazione. Nessun decesso in ospedale

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 24 luglio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Nubifragio a Rivarolo: allagato il sottopasso di via Martiri delle Foibe. Albero sradicato in via Reyneri

Un violentissimo temporale ha spazzato il territorio di Rivarolo Canavese provocando allagamenti, in special modo nel […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Ivrea: lo sportello di pubblica tutela funziona ma rischia la chiusura. No della Città metropolitana

L’Ufficio decentrato di pubblica tutela a Ivrea è stato inaugurato a giugno dello scorso anno e […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Sanità

Covid in Canavese: da lunedì 26 luglio vaccini senza preadesione per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni

Da lunedì 26 luglio accesso diretto agli hub per i 12-19enni. Le ragazze ed i ragazzi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Leinì: volevano mettere in piedi una “baby gang” dedita a furti e rapine. Nei guai quattro ragazzi

L’intenzione era quella di dare vita a una “baby-gang” sul modello di quelle che ormai spopolano […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Chivasso: educatrice positiva al Covid. Chiuso il centro estivo alla scuola Mazzucchelli

Da oggi, venerdì 23 luglio e fino a lunedì 26 luglio, il centro estivo della scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy