05/08/2015

Economia

Canavese, l’Iren apre i serbatoi e salva i raccolti di granturco

Canavese

/
CONDIVIDI

Le colture di granturco sono a rischio a causa della siccità. Il caldo torrido, causato dall’anticiclone africano che da oltre un mese persiste su tutta la penisola, inizia a inaridire la terra. Se, ha questo si aggiunge la mancanza di abbondanti piovute, il quadro che ne emerge è oltremodo preoccupante.

Se ne è resa conto anche la società energetica Iren che nelle Valli Orco e Soana, gestisce alcuni impianti idroelettrici e serbatoi capaci di trattenere grandi quantità d’acqua. In questi giorni l’azienda torinese ha deciso di aprire le paratie dei propri impianti per rimpinguare i corsi d’acqua che alimentano i canali irrigui che gli agricoltori utilizzano per innaffiare i campi.

L’iniziale incremento del livello dell’acqua, causato dal progressivo scioglimento delle nevi anche ad alta quota, ha lasciato il posto a una lenta e costante riduzione delle disponibilità idriche nel Canavese e nel Torinese.

La decisione assunta dall’Iren ha già iniziato a produrre significativi benefici: il livello dell’acqua dei torrenti Orco e Soana, delle derivazioni come il Canale di Caluso, la roggia che attraversa il territorio compreso tra Favria e Oglianico, la diramazione di Spineto e il canale Rivarolo-Feletto, è significtivamente aumentato.

L’importante e imprescindibile sinergia tra montagna e pianura si è rivelata di primaria importanza, come sottolinea Andrea Basolo, sindaco del Comune di Ceresole Reale che ha annunciato come l’apporto di tutti i soggetti interessati abbia consentito l’avvio di un progetto per supportare l’intera filiera agricola.

Un dato di fatto è certo: tempo una settimana e con la cronica carenza d’acqua l’intero raccolto di granturco sarebbe andato completamente distrutto.

17/04/2021 

Sanità

Covid-19: accordo della Regione Piemonte con i farmacisti per i vaccini Pzifer e Moderna

Regione Piemonte, Federfarma e Assofarm hanno definito il percorso che consentirà ai farmacisti di somministrare anche […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 865 nuovi casi e 25 decessi. 1.809 i pazienti guariti rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle ore 17,00 di oggi, sabato 17 aprile, l’Unità di […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Rivarolo: lo straziante saluto della città ai coniugi Dighera. Domani 18 aprile è lutto cittadino

Rivarolo Canavese si è fermata, nel primo pomeriggio di oggi, sabato 17 aprile, per tributare l’ultimo […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Pensionato di Corio esce di strada con l’auto, si schianta contro un albero e finisce in ospedale

Un pensionato settantenne è stato ricoverato in ospedale a Ciriè in seguito a un incidente stradale […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Telefonata anonima in ospedale contro il pluriomicida: “Stacchiamo la spina a Tarabella”

“Stacchiamo la spina a Tarabella”: la telefonata anonima è giunta all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino […]

leggi tutto...

16/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 1.200 nuovi casi. 38 i decessi. Cala la pressione sulle terapie intensive

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, venerdì 16 aprile, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy