01/09/2015

Cronaca

Canavese, le scuole sono senza soldi e ci si inventa il preside a “scavalco”

Canavese

/
CONDIVIDI

Non presidi ma “reggenti”. A giorni inizierà il nuovo anno scolastico e in dodici istituti e plessi scolastici in tutto il Canavese si sperimenta il preside a “scavalco” ed inizia il valzer dell’accorpamento delle poltrone dirigenziali. E’ il caso di Rivarolo dove Alberto Focilla, ex sindaco di San Benigno Canavese e preside dell’Istituto “Aldo Moro” è stato nominato preside dell’Istituto comprensivo cittadino. In sostanza dirigerà tutti gli ordini scolastici dalla scuola elementare all’Istituto Superiore. La causa? L’andata in pensione del dirigente della scuola elementare cittadina che lascerà l’incarico dopo il 19 settembre quando sarà inaugurato il nuovo plesso scolastico.

Accorpamenti anche nel resto del territorio canavesano: Ennio Rutigliano, preside del Liceo artistico “Felice Faccio” di Castellamonte dirigerà in contemporanea anche l’Istituto XXV Aprile di Cuorgnè. Riconfermata anche nell’incarico Marina Fantone, quale dirigente del circolo didattico di Cuorgnè e direttrice dell’Istituto Comprensivo di Pont.

Daniele Vallino, preside dell’Istituto “Martinetti” di Caluso, dirigerà anche l’Istituto comprensivo di Montanaro. E non è tutto: Valeria Miotti che già dirigeva il circolo didattico di Caluso assume anche la dirigenza dell’Istituto comprensivo di Favria. Anche l’Eporediese non è sfuggito alle forbici della “spending review”: il dirigente scolastico dell’Istituto “Cena” di Ivrea reggerà anche la presidenza del plesso scolastico di Pavone. E ancora: la dirigente del circolo didattico di San Giorgio Canavese, Filomena Filippis, assumerà la reggenza dell’Istituto comprensivo di Forno. Incarico a scavalco anche per Ivonne Merlini che, oltre al secondo Istituto comprensivo di Ivrea dirigerà anche la scuola media di Cuorgnè. E infine la preside dell’Olivetti di Ivrea, Alessandra Bongianino, è stata confermata dirigente del plesso scolastico di Settimo Vittone.

Dov'è successo?

10/04/2021 

Sanità

Covid: da lunedì 12 aprile la provincia di Torino tornerà in zona arancione. Riaprono i negozi e scuole

Gli esperti e gli epidemiologi dell’Unità di crisi della Regione Piemonte, convocati per le 13,00 di […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Sanità

Emergenza Covid in Piemonte: oggi 1.267 nuovi casi positivi e 22 decessi. In calo i ricoveri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, sabato 10 aprile, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Sanità

Leinì, alla Cittadella dello Sport il nuovo Centro vaccinale. L’Asl accoglie la proposta del Comune

Il Commissario dell’Asl T04, Luigi Vercellino, ha comunicato alla Conferenza dei sindaci canavesani la nuova ubicazione […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Cronaca

Chivasso: clienti nel bar. Multate 32 persone. Chiesta alla Prefettura la sospensione della licenza

Nell’ambito dei servizi di controllo disposti dal Comando Provinciale per verificare il rispetto delle norme anti […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Cronaca

Rivarolo: “Il lavoro è dignità, non carità”. Protesta degli ambulanti in piazza Massoglia

Hanno manifestato per chiedere non la carità ma di poter continuare a lavorare. Sono gli ambulanti […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Cronaca

Caselle, rovinato per aver denunciato la ‘ndrangheta. Esposito: “Avrei fatto meglio a far finta di niente”

Denunciare la ‘ndrangheta? All’architetto e ingegnere di Caselle Mauro Esposito pareva la cosa giusta da fare […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy