Canavese: da febbraio senza stipendio. Chiesta la “cassa” per i 427 dipendenti di “Scarpe&Scarpe”

24/04/2020

CONDIVIDI

L'assessore regionale al Lavoro Elena Chiorino: "La Regione intende impegnarsi per tutelare i lavoratori"

Massimo impegno per i dipendenti di “Scarpe&Scarpe”. Lo ha garantito l’assessore Elena Chiorino dopo la videoconferenza presso il Ministero dello Sviluppo economico del tavolo di crisi per la catena di calzature, che ha presentato istanza di concordato preventivo al Tribunale Fallimentare ed ha alle sue dipendenze circa 1.800 dipendenti, 427 dei quali in Piemonte, che da febbraio non percepiscono lo stipendio.

Durante i lavori è emerso che la società ha richiesto di accedere alla cassa integrazione in deroga.

“La Regione – aggiunge Chiorino – intende impegnarsi al massimo attivando tutti gli strumenti a disposizione per tentare di individuare ogni strada percorribile, con l’azienda e i sindacati, per non perdere questa importante realtà imprenditoriale operante e i posti di lavoro che garantisce”.

Leggi anche

24/09/2020

Rivara: domani, 25 settembre, nel parco di Villa Ogliani l’ultimo saluto al piccolo Andrea

L’ultimo saluto ad Andrea Baima Poma avrà luogo nel parco di Villa Ogliani a Rivara alle […]

leggi tutto...

24/09/2020

Volpiano: operaio di 38 anni precipita da un’altezza di 5 metri. È grave alle Molinette di Torino

Incidente sul lavoro a Volpiano: operaio di 38 anni precipita da un’altezza di 5 metri. È […]

leggi tutto...

24/09/2020

Chivasso: 17enne canavesano fermato su un’auto rubata. Denunciato dalla polizia locale

Ha soltanto 17 anni il ragazzo che nel pomeriggio di ieri, mercoledì 23 settembre, è stato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy