29/07/2020

Sport

Castellamonte: nuovo record di Davide Talarico. 222 chilometri in bicicletta da Genova al Monte Rosa

CONDIVIDI

Il record di SkyBike che è riuscito a segnare Davide Talarico tra il 25 e il 26 luglio scorsi, rappresenta la realizzazione di un progetto avventuroso e lungamente preparato. In sella alla sua bici è infatti partito da Genova Voltri percorrendo un lungo tratto di 222 chilometri fino ad arrivare a Gressoney Staffal, da dove ha iniziato l’ascesa verso il Monte Rosa, con 18 chilometri totali di salita fino alla Capanna Margherita. Con un tempo totale di 13 ore 44 minuti registrato in modalità FKT (fastest known time), con le registrazioni strumentali gps e di frequenza cardiaca (come da indicazioni della Federezione di Skyrunning che ha ufficializzato il primato), Davide Talarico è riuscito anche in un’altra impresa: ha migliorato di ben 45’ il tempo segnato da Nico Valsesia nel 2018 sullo stesso percorso via Gressoney.

Nel compiere quest’impresa, Davide Talarico è stato aiutato semplicemente da un team di amici e di familiari: un gruppo di tre amici in macchina lo ha supportato durante la prima parte in bicicletta, dalla partenza da Genova alle 19.07 fino all’arrivo a Gressoney Staffal alle 3.10, dove si è fermato circa 16 minuti per mangiare e cambiarsi sul camper dei suoi genitori. Da qui è ripartito per fare la prima tratta dell’ascesa al Monte Rosa fino al rifugio Mantova, a circa 3.400 metri. Con grande tenacia, si è sottoposto a percorsi riabilitativi, ritrovando in meno di un anno la preparazione atletica necessaria attraverso viaggi in bici e praticando lo sci nordico in inverno, durante il suo tempo libero.

Nel compiere quest’impresa, Davide Talarico è stato aiutato semplicemente da un team di amici e di familiari: un gruppo di tre amici in macchina lo ha supportato durante la prima parte in bicicletta, dalla partenza da Genova alle 19.07 fino all’arrivo a Gressoney Staffal alle 3.10, dove si è fermato circa 16 minuti per mangiare e cambiarsi sul camper dei suoi genitori. Da qui è ripartito per fare la prima tratta dell’ascesa al Monte Rosa fino al rifugio Mantova, a circa 3.400 metri di quota. Per la tratta finale fino alla Capanna Margherita (a 4.554 metri), Talarico è stato accompagnato dall’amico e guida alpina Davide Enrione. Difficili, e per alcuni minuti anche critiche, le condizioni metereologiche del tratto finale: a causa della bufera di neve ventata e dell’effetto di whiteout, Talarico e la sua guida seguono per quasi 10 minuti la traccia verso la Zumstein.

In passato Davide Talarico ha spesso portato avanti imprese più o meno ambiziose, mosso sempre e solo dalla passione che gli dava il riuscire a passare da un’idea ad un progetto ben pianificato per poi arrivare alla sua realizzazione sportiva, tutto ciò senza mai quasi conservarne traccia, se non con qualche foto. Considerando in questo caso il risultato ottenuto, ma anche tutti i sacrifici personali e le problematiche organizzative affrontate, si è cercato di incrementare il riscontro mediatico con la realizzazione di una pagina Facebook e coinvolgendo la stampa locale.

25/09/2022 

Cronaca

Busano-Valperga: violento scontro tra due auto. Una si ribalta nei prati. Tre i feriti in ospedale

È di tre feriti il drammatico bilancio dell’incidente stradale che ha avuto luogo nel pomeriggio di […]

leggi tutto...

25/09/2022 

Cronaca

“Puliamo il Mondo”: anche Chivasso aderisce, il 1° ottobre, all’appuntamento ecologico

Il Comune di Chivasso aderisce all’iniziativa “Puliamo il Mondo”, il più grande appuntamento di volontariato ambientale […]

leggi tutto...

25/09/2022 

Cronaca

San Carlo: imprenditore ucciso, fermati un uomo e una donna. L’accusa è di concorso in omicidio

Continuano le indagini sull’omicidio di Fatmir Ara. Nelle ultime ore sono stati sottoposti a fermo dai […]

leggi tutto...

24/09/2022 

Cronaca

Chivasso: risolta l’anomalia dell’allarme antincendio. Riapre lunedì 26 la biblioteca Movimente

Dopo appena una settimana di stop, tornano ad essere fruibili i servizi della biblioteca civica di […]

leggi tutto...

24/09/2022 

Economia

Coldiretti: “Per la riserva della Vauda vogliamo un progetto per il turismo che non escluda l’agricoltura”

Un’area naturale ritrovata ma gestita in modo attivo dagli agricoltori. Coldiretti Torino accoglie con soddisfazione la […]

leggi tutto...

24/09/2022 

Sport

Successo per La Rivarolese e il Valperga nella ripresa del Campionato di calcio a 11 Uisp Ivrea-Canavese

È ripartito con il “botto” il campionato di calcio a 11 “Veterani” organizzata e gestita dal […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy