Leinì: in casa aveva un bazar di oggetti rubati. In manette giovane di 26 anni. Sequestrata la merce

Leinì

/

07/09/2018

CONDIVIDI

L'uomo di origina marocchina è finito in manette con l'accusa di ricettazione. Le indagini continuano

L’accusa è querlla di ricettazione: un giovane di 26 anni di origine marocchina, residente a Leinì è stato arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della locale stazione in seguito ad un blitz effettuatoi nell’appartamento dell’uomo nell’ambito di un’operazione di controllo del territorio. Nell’alloggio gli uomini dell’Arma hanno scoperto un vero e proprio bazar del valore di circa 25mila euro costiuito da oggetti di dubbia provenienza: telefoni cellulari, computer, una macchina fotografica e occhiali.

Oggetti per la gran parte risultato rubato nello scorso mese di agosto nella provincia di Asti. In seguito ad accurati accertamenti i carabinieri sono riusciti a risalire ai proprietari degli oggetti ritrovati nell’appartamento.

Le indagini dei carabinieri della stazione di Leinì continuano per appurare se il giovane ha rivestito un ruolo nei furti o se custodiva la refurtiva per conto di una banda dedita ai furti.

Dov'è successo?

Leggi anche

03/06/2020

Coronavirus in Piemonte: drastico calo dei nuovi contagi. Leggero aumento dei decessi in ospedale

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi, mercoledì 3 giugno, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...

03/06/2020

A Ivrea “l’alba di un nuovo giorno per l’umanità”. L’artista Joey Guidone dona un’opera pittorica all’ospedale

A Ivrea “l’alba di un nuovo giorno per l’umanità”. L’artista Joey Guidone dona un’opera pittorica all’ospedale. […]

leggi tutto...

03/06/2020

Chiaverano: lago Sirio preso d’assalto da una folla senza mascherina e senza osservare il distanziamento

Le raccomandazioni alla prudenza sono diventate un optional inutile a Chiaverano dove la “piatta” del pontile […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy