19/09/2015

Economia

Volpiano è tra i comuni più virtuosi nel pagamento delle fatture ai fornitori

Volpiano

/
CONDIVIDI

E’ soprattutto una questione di forma mentale. Amministrare un comune è oggi oggettivamente più difficoltoso di un tempo: patti di stabilità da rispettare, casse comunali che devono fare i conti con i tagli dei trasferimenti di fondi statali, trovare il giusto equilibrio dei bilanci. Ma essere virtuosi è possibile. Lo dimostra il Comune di Volpiano che è stato inserito, dal ministero dell’Economia e delle Finanze, tra i cento comuni (sugli oltre ottomila di tutta Italia) che pagano con puntualità i loro fornitori. Ventisette giorni in media. Meno dei trenta giorni previsti dalla legge.

E c’è di più: se Volpiano è stata inserita al 27° posto, l’amministrazione è sicuramente prima con il 100% delle fatture pagate. Emanuele De Zuanne, sindaco di Volpiano non nasconde la propria soddisfazione, anche se qualche anno fa, il comune è stato inserito tra i primi posti nella classifica nazionale degli enti locali più virtuosi nel rispetto del famigerato patto di stabilità. Questione di correttezza nei confronti dei fornitori, di chi esegue le opere che il Comune può realizzare. Che senso ha – sostiene il primo cittadino – mettere in difficoltà, come fanno tanti altri enti locali, cooperative di servizi, aziende edili che hanno eseguito costose opere, quando poi non si ha la possibilità di poter pagare, non dico nei tempi stabiliti, ma a volte dopo uno e due anni? Va da sé che le norme contenute nella Legge finanziaria contengono tanti lacci e lacciuoli che a volte paralizzano i comuni, ma compiere il passo più lungo della gamba non può che creare, a giudizio di Emanuele De Zuanne, un ulteriore aggravamento della crisi economica.

Sindaco virtuoso, dunque. Anche se al di là del severo rispetto delle norme, da anni il primo cittadino di Volpiano ritiene che perseguire la legalità nell’amministrazione sia una questione di coerenza e di perseveranza. E a volte è anche polemico sul fatto che per i comuni virtuosi non sia prevista la possibilità di poter contare su un allentamento del patto di stabilità. Se gli enti locali potessero investire, nel rispetto delle norme e delle leggi, andrebbe tutto a vantaggio dell’economia del territorio e dei fornitori.

Dov'è successo?

10/08/2022 

Economia

Confesercenti: l’inflazione taglia la spesa delle famiglie. -800 milioni rispetto all’estate 2021

L’aumento dei prezzi – in particolare di utenze e altre spese fisse incomprimibili – inizia ad […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

Incidente stradale a Ivrea: giovane motociclista di 17 anni cade e perde una gamba

È caduto dalla motocicletta e ha perso una gamba. Vittima dell’incidente stradale è stato un giovane […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

Locana: giovane boy-scout rimane bloccata sul greto del torrente Orco. Salvata dai Vigili del fuoco

È stato un difficile salvataggio che alla fine è perfettamente riuscito: una giovane boy-scout che si […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

“Benvenuto alla vita”: la grandiosa Reggia di Venaria ospita a settembre la “Festa della nascita”

L’arrivo di un nuovo nato è un patrimonio per tutta la comunità: domenica 11 settembre 2022 […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: clima stabile per tutta la giornata. In calo le temperature massime

Ecco le previsioni del tempo per giovedì 11 agosto, elaborate dal centrometeoitaliano.it AL NORD Al mattino […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cultura

“Il Re 2” con Luca Zingaretti, 4 lungometraggi e una serie. Ecco i film che si gireranno in Piemonte

È online sul sito della Regione Piemonte la “Graduatoria e assegnazione contributi” del “Piemonte Film TV […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy