08/08/2015

Economia

Ivrea, il sindaco: “Nessun accanimento verso i gestori delle sale da gioco”

Ivrea

/
CONDIVIDI

Lotta dura alla dipendenza dal gioco. E l’obiettivo che si è posta l’Amministrazione comunale di Ivrea con la contestata ordinanza che prevede il divieto di aperture delle sale da gioco in prossimità di scuole, ospedali ed edifici di interesse pubblico.

Un’ordinanza firmata dal primo cittadino Carlo Della Pepa, che non è affatto piaciuta ai gestori, i quali hanno fatto ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale piemontese (Tar) chiedendo la sospensiva cautelare del nuovo regolamento riguardante le case da gioco e per l’installazione di apparecchi di intrattenimento. Il ricorso si basava sul teorema dell’incompetenza dell’ente locale nella disciplina della materia delle case da gioco.

Il Tar ha respinto il ricorso dando ragione al Comune: l’ente locale possiede, secondo i giudici amministrativi, le necessarie competenze per regolamentare orari e, di conseguenza, il nuovo regolamento è da considerarsi pienamente efficace e operativo. Il sindaco Carlo Della Pepa non nasconde la propria soddisfazione ma coglie l’occasione per ribadire ancora una volta che l’istituzione del regolamento non ha affatto lo scopo di penalizzare le case da gioco.

Il vero obiettivo è quello di tutelare le fasce deboli della popolazione, quelle più esposte alla dipendenza da gioco. Un fenomeno in rapida diffusione e che sempre più spesso causa tragedie e drammi familiari, come le cronaca giornalistiche riporta ormai quotidianamente. Nessun accanimento, quindi, nei confronti dei titolari delle case da gioco.

Dov'è successo?

24/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 161 nuovi contagi. Tre i ricoverati in Rianimazione. Nessun decesso in ospedale

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 24 luglio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Nubifragio a Rivarolo: allagato il sottopasso di via Martiri delle Foibe. Albero sradicato in via Reyneri

Un violentissimo temporale ha spazzato il territorio di Rivarolo Canavese provocando allagamenti, in special modo nel […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Ivrea: lo sportello di pubblica tutela funziona ma rischia la chiusura. No della Città metropolitana

L’Ufficio decentrato di pubblica tutela a Ivrea è stato inaugurato a giugno dello scorso anno e […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Sanità

Covid in Canavese: da lunedì 26 luglio vaccini senza preadesione per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni

Da lunedì 26 luglio accesso diretto agli hub per i 12-19enni. Le ragazze ed i ragazzi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Leinì: volevano mettere in piedi una “baby gang” dedita a furti e rapine. Nei guai quattro ragazzi

L’intenzione era quella di dare vita a una “baby-gang” sul modello di quelle che ormai spopolano […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Chivasso: educatrice positiva al Covid. Chiuso il centro estivo alla scuola Mazzucchelli

Da oggi, venerdì 23 luglio e fino a lunedì 26 luglio, il centro estivo della scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy