28/06/2015

Politica

Forno, consiglio comunale “rovente” sugli immigrati

Forno Canavese

/
CONDIVIDI

Se gli immigrati arriveranno a Forno, la decisione di accoglierli o meno, non spetta al Comune.

E’ in sintesi quanto è emerso nell’ultima seduta del consiglio comunale di Forno. In risposta all’interrogazione protocollata dal gruppo “Impegno Civile per Forno”, che rigetta l’accusa di razzismo ma chiede precise garanzia sulle contromisure da adottare in tema di igiene e pubblica sicurezza, il sindaco Giuseppe Boggia ha ribadito che il Comune non possiede, su questo tema, nessun potere decisionale.

Il vicesindaco Stefano Vieta ha spiegato che l’assegnazione della quota di migranti che i comuni devono ospitare viene comunicata direttamente dal governo centrale alle cooperative, tagliando fuori, in definitiva, l’ente locale. Il vicesindaco è stato chiaro su un punto: fermo restando che la comunicazione al Comune di Forno è arrivata direttamente dal privato che ha messo a disposizione della cooperativa lo stabile in pieno centro, nessun costo ricadrà sulla collettività e, anzi, l’amministrazione sta acquisendo informazioni se sarà possibile utilizzare i migranti in arrivo in lavori socialmente utili.

E, per quanto invece concerne, il tema della sicurezza, a giudizio dell’amministrazione, le preoccupazioni sono fuori luogo. In paese è già presente una significativa percentuale di stranieri e tra loro, è possibile che vi sia qualche clandestino.

E’ di questi che ci si dovrebbe preoccupare perché coloro che arriveranno, ha concluso Vieta, hanno già ottenuto lo status di rifugiati politici e superato le verifiche sanitarie previste dal vigente protocollo.

 

Dov'è successo?

21/10/2020 

Eventi

Canavese: “DiscoVintage” sulla cresta dell’onda torna a trasmettere dai microfoni di Radio Alfa

L’Associazione di Dj e Speaker che operarono dal Canavese, si arricchisce di un nuovo componente, Beppe […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: sette i decessi e record di contagi (+1.799 rispetto a ieri). In aumento i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.613 (+ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Canavese: derubavano anziani soli. Sgominata dalla polizia una banda di ladri e truffatori

Agivano tra le province di Torino, Cuneo e in Val d’Aosta e si presume siano autori […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Rondissone, mezzi pesanti in sosta lungo la strada e rifiuti: Amazon disponibile a eliminare i problemi

Amazon si è resa disponibile a limitare i problemi legati allo stazionamento dei mezzi pesanti sulla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Trasporti pubblici in sciopero: venerdì “caldo” per studenti e pendolari. Disagi anche nella Sanità

Venerdì 23 ottobre le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, O.S. Ugl Autoferrotranvieri e dalla Rsu del personale […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

La città Metropolitana: “Il Ponte Preti si farà. Fondi per 19,5 milioni. Prosegue la progettazione”

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy