25/06/2020

Cronaca

“Patronale” a Volpiano, il Coronavirus cancella il luna park e gli eventi gastronomici

CONDIVIDI

A Volpiano per la festa patronale dei santi Pietro e Paolo non sono previsti il luna park e i tradizionali appuntamenti musicali e gastronomici organizzati da coscritti e Pro Loco, ma domenica 28 giugno l’amministrazione comunale interviene alla messa delle ore 10 nella chiesa parrocchiale e, a seguire, di fronte al municipio si svolgono le cerimonie di consegna della Costituzione ai Coscritti 2002 (neodiciottenni) e di ringraziamento a tutti coloro che hanno operato durante l’emergenza Covid-19.

“Che io ricordi – commenta il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne – per la prima volta la festa patronale si svolge senza momenti musicali e stand gastronomici in piazza. Il numero di casi positivi ancora presenti a Volpiano e, purtroppo, di nuovi contagiati nelle ultime settimane, sebbene limitati, ci impone di evitare ogni occasione di assembramento, a garanzia della salute di tutti, e anche il programma di luglio, che intendeva riproporre il cinema e gli spettacoli musicali abbinandoli a una “festa della birra”, è stato cancellato”. Per organizzare in sicurezza una manifestazione con tanta partecipazione è necessario che siano trascorsi 14 giorni dal “contagio zero”, “e nel nostro caso ciò non è ancora avvenuto”.

“Nei giorni scorsi – continua – abbiamo avuto una riunione con i rappresentanti dei Coscritti 2002, della Pro Loco, dei borghi e dell’associazione Tavola di Smeraldo che quest’anno avrebbe dovuto allestire il De Bello Canepiciano. Si è deciso di organizzare una ‘Festa di Volpiano’ a settembre, condensando in un unico evento tutti gli appuntamenti cancellati a causa dell’epidemia, sia per consentire ai coscritti del 2002 di vivere la gioia del passaggio alla maggiore età come le leve precedenti, condividendola con il paese, e sia per coinvolgere associazioni e borghi in un unico appuntamento che possa rappresentare un’occasione per ripartire tutti insieme. A tal proposito abbiamo anche incontrato i giostrai, su loro richiesta, per verificare le disponibilità per il periodo di settembre e per ragionare di un possibile indennizzo per la mancata festa patronale di Volpiano, trattandosi di una categoria di operatori particolarmente colpita dall’emergenza coronavirus”.

23/11/2020 

Cronaca

Ponte di Cuorgnè e strettoia di Pont, il consigliere canavesano Fava: “A breve i cantieri”

Il consigliere cuorgnatese della Regione e della Città Metropolitana Mauro Fava annuncia la prossima cantierizzazione di […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Sanità

Emergenza Covid in Piemonte: in discesa in nuovi contagi (1.730) rispetto a ieri. 81 i decessi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti guariti sono complessivamente 68.736 (+1738 […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Lavoro

Canavese, il consigliere Leone (Lega): “Una legge per dare impulso all’imprenditoria e al gioco legale”

Torna in discussione la proposta di legge 99 per normare il gioco legale piemontese, nell’ottica un […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Sanità

Settimo: timori per la possibile chiusura dell’ospedale. L’Assessore Icardi: “Nulla di vero”

L’Ospedale di Settimo Torinese non verrà né chiuso, né depotenziato. A ribadirlo è l’assessore regionale alla […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Cronaca

Venaria: positivo al Coronavirus esce dal Covid Hospital e passeggia per strada. Denunciato 22enne

È stato rintracciato dai carabinieri della Compagnia di Venaria mentre passeggiava tranquillamente, come se nulla fosse, […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Cronaca

Torrazza Piemonte: esplosi due colpi di pistola contro il Polo Amazon. È il 3° episodio in pochi mesi

Ancora colpi di arma da fuoco esplosi all’indirizzo del Polo logistico Amazon di Torrazza Piemonte. Due […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy