19/10/2015

Economia

Chivasso, il 24 ottobre un altro corteo per dire no alla nuova discarica

Chivasso

/
CONDIVIDI

Il progetto Wastend 2.0 proprio non piace. E non solo agli ambientalisti e ai residenti che abitano a poche decine di metri della grande discarica che da quasi trent’anni è attiva in regione Pozzo di frazione Pogliani a Chivasso. Non piace neanche a Giovanni Ponchia, sindaco del vicino comune di Montanaro. Andiamo con ordine. Che cos’è, innanzi tutto, il progetto Wastend? E’, in sintesi, un grande centro integrato di recupero dei rifiuti che dovrebbe sorgere nell’area industriale Chind a Chivasso.

Il problema non è solo questo: contestualmente alla costruzione dell’impianto, il più grande d’Italia, proposto dalla Smc, la società che attualmente gestisce la grande discarica chivassese, si prevede la realizzazione di una nuova vasca, oltre a quelle esistenti ed esaurite, della capacità di oltre un milione di metri cubi. Sarà grazie agli introiti garantiti dal conferimento dei rifiuti che dopo due anni è prevista la costruzione dell’impianto di recupero.

Agli amministratori chivassesi il progetto Wastend non dispiace affatto. Ma la manifestazione di protesta che avuto luogo durante un piovoso novembre di un anno fa, culminata con un corteo al quale hanno partecipato oltre mille persone, dimostra che tante associazioni e tanti cittadini sono nettamente contrari all’ampliamento della discarica chivassese. Il 24 ottobre è previsto un altro corteo appoggiato da un fronte d’opposizione che si sta facendo sempre più ampio. Quella discarica e il relativo impianto di compostaggio, per una significativa parte dell’opinione pubblica, non s’ha da fare.

Dov'è successo?

03/12/2021 

Cronaca

In arrivo oltre 23 milioni di euro per la sicurezza di ponti e viadotti. Interventi anche in Canavese

Ammontano a 23 milioni e 358mila euro le risorse che il Ministero delle infrastrutture e della […]

leggi tutto...

03/12/2021 

Cronaca

Strage di Rivarolo: Renzo Tarabella, 83 anni, è accusato di omicidio volontario premeditato

Dopo oltre otto mesi la procura di Ivrea ha chiuso le indagini sull’efferata strage di Rivarolo […]

leggi tutto...

03/12/2021 

Cronaca

Cuorgnè: la scuola canavesana è in lutto per la scomparsa del professor Giovanni Gennaro

Il mondo scolastico cuorgnatese e canavesano e in lutto per la scomparsa a 74 anni del […]

leggi tutto...

03/12/2021 

Economia

Chivasso: Polo logistico, il Consiglio Comunale approva il piano delle opere di urbanizzazione

Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale convocato dal presidente Gianni Pipino, undici consiglieri su 12 presenti hanno […]

leggi tutto...

03/12/2021 

Sanità

Canavese: qualità dei servizi sanitari. Assegnati i “Bollini rosa” agli ospedali di Chivasso, Ciriè e Ivrea

Nella mattinata di giovedì 2 dicembre, a Roma, si è svolta la cerimonia di premiazione della […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: boom di contagi. Superata la soglia dei 1.200 nuovi casi. Due i decessi. 606 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, giovedì 2 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy