Ceresole Reale: l’Enel non risarcisce gli utenti per i danni causati dal lungo blackout del 2019

19/07/2020

CONDIVIDI

L'Amministrazione comunale: "Quei disservizi hanno creato migliaia di euro di danno ad un utente Ceresolino che ora si vede negato il ristoro dei danni". Della vicenda si sta interessando il consigliere regionale canavesano Mauro Fava

Ceresole Reale: l’Enel non risarcisce gli utenti per i danni causati dal lungo blackout di quattro giorni.

Enel Distribuzione rifiuta di rimborsare i danni subiti dagli utenti Ceresolini durante i blackout dell’inverno 2019 e in paese scoppia la polemica. In particolare, nei giorni 18, 25, 26 e 27 novembre dello scorso anno, il paese è rimasto senza elettricità in modo prolungato e dopo l’installazione di generatori si sono verificati numerosi sbalzi nella fornitura, con la corrente elettrica che andava e veniva.
Dicono in Comune: “Chiunque fosse presente in paese in quei giorni difficili ha potuto constatare i disservizi legati al malfunzionamento dei generatori. Quei disservizi hanno creato migliaia di euro di danno ad un utente Ceresolino che ora si vede negato il ristoro dei danni.

L’Amministrazione comunale non si dà per vinta. “Troviamo ancor più stucchevole il comportamento di Enel Distribuzione in quanto, in un incontro avvenuto presso il nostro Comune l’azienda si era detta disponibile a ristorare i danni causati dai disservizi agli utenti. Stupiti dal fatto, ci siamo interessati direttamente alla questione scrivendo una PEC all’azienda in questione per chiedere chiarimenti: è passato più di un mese ma nemmeno il Comune ha avuto risposta”.

Ironia della sorte: da anni si parla del rilancio e sviluppo delle Valli montane e dall’altro si nega il giusto risarcimento per i danni subiti a causa di un disservizio. “Certo risulta difficile poter parlare di sviluppo della montagna e dignità dei piccoli comuni se, oltre a dover sopportare pesantissimi disservizi, non vi sono nemmeno gli strumenti per far sì che un’azienda colosso come Enel Distribuzione si assuma le proprie responsabilità”.

Della vicenda si è interessato il consigliere regionale leghista Mauto Fava che promette: “Interesserò del problema il presidente Cirio perché intervenga presso l’azienda: non è pensabile che i cittadini di Ceresole Reale non vengano risarciti per i disagi che hanno dovuto subire a causa dei ripetuti e prolungati guasti alla rete elettrica”.

Leggi anche

24/09/2020

Rivara: domani, 25 settembre, nel parco di Villa Ogliani l’ultimo saluto al piccolo Andrea

L’ultimo saluto ad Andrea Baima Poma avrà luogo nel parco di Villa Ogliani a Rivara alle […]

leggi tutto...

24/09/2020

Volpiano: operaio di 38 anni precipita da un’altezza di 5 metri. È grave alle Molinette di Torino

Incidente sul lavoro a Volpiano: operaio di 38 anni precipita da un’altezza di 5 metri. È […]

leggi tutto...

24/09/2020

Chivasso: 17enne canavesano fermato su un’auto rubata. Denunciato dalla polizia locale

Ha soltanto 17 anni il ragazzo che nel pomeriggio di ieri, mercoledì 23 settembre, è stato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy