15/10/2015

Economia

CANAVESE: buco di oltre 3 milioni di euro nel bilancio della Valle Montana

Alice Superiore

/
CONDIVIDI

E’ un’eredità pesante quella che l’ex comunità montana Valle Sacra, Valchiusella e Dora Baltea, lascia ai venticinque comuni che ne facevano parte. Tre milioni e 400 mila euro che il commissario incaricato di procedere alla chiusura del bilancio dell’ente entro il 31 dicembre, dovrà ripartire fra tutti i comuni. Una bella tegola che cade sulla testa dei sindaci che hanno chiesto alla regione Piemonte di prorogare la chiusura della Comunità Montana.

In caso contrario per i risicati bilanci degli enti locali sarebbe una vera jattura che potrebbe ricadere sulla testa dei contribuenti perché da qualche parte i soldi dovranno essere tirati fuori. Ma come si è potuto creare un buco finanziario di tre milioni e mezzo di euro che rischia di causare il default dei comuni? Una cosa sembra certa: la Comunità (che aveva sede ad Alice Superiore in Val Chiusella) non avrebbe mai richiesto il corrispettivo dei servizi scuola e mensa e non avrebbe impiegato una consistente parte di fondi pubblici che la Comunità ha incassato dall’Ato per i lavori di manutenzione nei territori alpini. In sintesi: con il denaro destinato alla realizzazione delle infrastrutture, l’ente avrebbe pagato stipendi e servizi. Una gestione che non solo lascia perplessi, ma crea costernazione in chi non pensava minimamente di dover affrontare anche questo problema.

Non bastava l’ex Asa di Castellamonte che probabilmente creerà altri buchi finanziari da coprire. I sindaci, come si suol dire, non sanno che parte girarsi e che temono un possibile default dei comuni che amministrano. Questa mattina è in corso un incontro urgente con l’assessore regionale alla Montagna Alberto Valmaggia. Gli amministratori locali chiedono chiarezza sulla gestione finanziaria della Comunità Montana (commissariata da due anni), la sospensione della ripartizione delle spese addebitate ai singoli comuni e la posticipazione della messa in liquidazione dell’ente.

Dov'è successo?

11/04/2021 

Cronaca

Rivarolo, il sindaco Rostagno: “Il padre non aveva più fatto seguire dal Ciss 38 il figlio disabile”

È visibilmente provato il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno. Questa mattina, alle 7,00, si è recato […]

leggi tutto...

11/04/2021 

Cronaca

Omicidio a Rivarolo: procura e carabinieri indagano a tutto campo. La città sconvolta, si interroga

Nella mattina uggiosa di oggi, domenica 11 aprile, Rivarolo si è svegliata nella morsa di un […]

leggi tutto...

11/04/2021 

Sanità

Emergenza Coronavirus: due nuovi centri vaccinali anti-Covid a Volpiano e San Benigno Canavese

Sabato 10 aprile a Volpiano sono entrati in funzione due centri vaccinali locali, nella sala polivalente […]

leggi tutto...

11/04/2021 

Cronaca

Notte di sangue a Rivarolo: uccide la moglie, il figlio disabile e i padroni di casa. Poi tenta il suicidio

  Notte di sangue a Rivarolo: un pensionato di 83 anni ha ucciso il figlio disabile, […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Sanità

Covid: da lunedì 12 aprile la provincia di Torino tornerà in zona arancione. Riaprono i negozi e scuole

Gli esperti e gli epidemiologi dell’Unità di crisi della Regione Piemonte, convocati per le 13,00 di […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Sanità

Leinì, alla Cittadella dello Sport il nuovo Centro vaccinale. L’Asl accoglie la proposta del Comune

Il Commissario dell’Asl T04, Luigi Vercellino, ha comunicato alla Conferenza dei sindaci canavesani la nuova ubicazione […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy