Santuario di Belmonte: i francescani lasciano il Santuario e la Regione tratta per l’acquisto

Belmonte

/

04/09/2018

CONDIVIDI

Ci si muove per tamponare la situazione ed evitare la chiusura della struttura religiosa. Acquisto e rilancio costeranno diversi milioni

Il prossimo giovedì 20 settembre i pochi monaci francescani, appartenenti all’ordine religioso che da secoli gestivano il Santuario di Belmonte, saranno trasferiti a Pinerolo e la Regione Piemonte sta cercando di intavolare una trattativa con la proprietà della struttura religiosa per definire l’acquisto del Sacro Monte. A lanciare l’allarme su un bene artistico e architettonico unico nel suo genere, tanto che l’Unesco lo ha dichiarato patrimonio dell’umanità, sono stati sindaci dei comuni che hanno immediatamente richiesto l’intervento della Regione e del presidente Sergio Chiamparino.

Pare (il condizionale è d’obbligo) che anche la Curia non abbia intenzione di starsene con le mani in mano e stia pensando di inviare una task force laica che dia continuità all’apertura di uno dei monumenti religiosi più rappresentativi del Piemonte. Acquistare il Sacro Monte, il Santuario e tutti gli edifici che fanno da contorno al monumento costerà diversi milioni di euro. E un progetto di rilancio, che si basa sulla ristrutturazione conservativa costerà altrettanto.

Il confronto tra gli amministratori regionale e i discendenti della famiglia aristocratica dei Masino, proprietari del Sacro Monte, prosegue. L’obiettivo è quello di trovare una soluzione condivisa che, come si suol dire, salvi la capra e i cavoli del padrone.

Dov'è successo?

Leggi anche

27/09/2020

Coronavirus in Piemonte: 132 nuovi contagi (98 asintomatici), un decesso e 83 pazienti guariti

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle ore 16,30 di oggi, domenica 27 settembre, […]

leggi tutto...

27/09/2020

Ivrea: adescava giovani ragazze sui social per farle prostituire. 35enne condannato a 15 anni

È stato condannato in primo grado dal giudice del tribunale di Ivrea a una pena di […]

leggi tutto...

27/09/2020

Val di Chy: coltivava marijuana in garage. In manette un 43enne. Sequestrata la piantagione

Val di Chy: coltivava marijuana in garage. In manette un 43enne. Sequestrata la piantagione. Prosegue incessante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy