26/10/2019

Cronaca

Ivrea: la Lega si schiera al fianco del popolo curdo. “La Regione Piemonte esprima la sua solidarietà”

CONDIVIDI

C’era anche la Lega alla manifestazione di Ivrea pro Kurdistan: la Sezione di Ivrea, attivissima sulla questione, infatti non a caso il giorno dopo l’attacco Turco ai territori Curdi, dalla vetrina della Sede Lega di Via Aosta sventolava già la bandiera Curda. “Non capiamo perché non siamo stati citati dagli organizzatori, eravamo presenti con esponenti locali del partito, il nostro Assessore Giuliano Balzola e altri nostri Consiglieri Comunali – commenta il parlamentare eporediese Alessandro Giglio Vigna, che prosegue -. Una presenza senza bandiere e senza pretendere di intervenire ma un segnale che rappresenta la continuità del nostro supporto alla causa Curda”.

“La Lega presenterà un ordine del giorno sulla questione Curda – annuncia Balzola – , che sarà a prima firma di Anna Bono, stiamo aspettando l’ultimo minuto utile di consegna per definirlo nel modo più completo possibile”.

Mentre l’onorevole Giglio Vigna la scorsa settimana è intervenuto in Aula e in un suo discorso ha accusato l’Unione Europea di ignavia verso la situazione, il consigliere regionale Andrea Cane sta preparando un ordine del giorno in Consiglio regionale in cui chiede che anche la Regione Piemonte esprima solidarietà al Popolo Curdo. “Chiederemo al Governo italiano di invitare i Paesi membri dell’UE a proibire l’esportazione verso la Turchia di armi, munizioni e materiale bellico e sospendere immediatamente tutti i pagamenti, inclusi quelli provenienti dai bilanci UE destinati al paese. Riteniamo inoltre che il Governo italiano debba invitare il Consiglio di Sicurezza dell’Onu a dissuadere la Turchia dal perseguire nuovamente ambizioni militaristiche nei paesi confinanti e che solleciti il Consiglio della Nato a valutare con urgenza le azioni di Erdogan. In linea con il Consiglio Europeo, la Regione Piemonte appoggia inoltre la proposta di infliggere sanzioni alla Turchia per l’attacco degli scorsi giorni e di respingere la richiesta del Governo di Ankara di creare una zona di sicurezza in territorio Siriano. Sono fortemente convinto che l’Unione Europea debba prendere una posizione netta e forte contro la Turchia – conclude il consigliere regionale -, bloccando immediatamente e in via definitiva qualunque negoziato relativo all’adesione della Turchia all’UE procedendo financo alla sua cancellazione dalla lista dei Paesi candidati all’ingresso”.

28/01/2023 

Cronaca

Castellamonte: 60enne finisce nelle gelide acque del canale. Salvato dai Vigili del fuoco

Castellamonte: 60enne finisce nelle gelide acque del canale. Salvato dai Vigili del fuoco E’ stato salvato […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Sanità

Sanità in Piemonte: a Ivrea un convegno sulla diagnostica per sostenere la medicina di prossimità

Sanità in Piemonte: a Ivrea un convegno sulla diagnostica per sostenere la medicina di prossimità La […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Economia

Digitalizzazione dei servizi: finanziamento di oltre centomila euro dal Pnrr al Comune di Chivasso

Entro quest’anno sarà estesa a tutti i servizi comunali la piattaforma di pagamenti elettronici PagoPA grazie […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Cronaca

Cuorgnè: prosegue l’attività lo Sportello di ascolto e consulenza per anziani e disabili a Villa Filanda

Prosegue il servizio di sportello di ascolto e supporto promosso dal progetto “Reti di prossimità” rivolto […]

leggi tutto...

27/01/2023 

Cronaca

“Vauda, tagliare i confini del parco indebolisce il controllo dei cinghiali”. L’allarme della Coldiretti

“Vauda, tagliare i confini del parco indebolisce il controllo dei cinghiali”. L’allarme della Coldiretti Un possibile […]

leggi tutto...

27/01/2023 

Cronaca

San Giusto Canavese: furto nella notte in una villetta. I ladri si danno alla fuga con la cassaforte

San Giusto Canavese: furto nella notte in una villetta. I ladri si danno alla fuga con […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy