Corio: sparò quattro colpi di pistola al vicino di casa dopo una lite. 82enne rischia il carcere

08/11/2019

CONDIVIDI

Il pensionato colpì un 72enne al gluteo destro. E' accusato di tentato omicidio con l'aggravante della premeditazione

Sparò quattro colpi di pistola calibro 6,35 al vicino di casa di 72 anni ferendolo al gluteo destro e adesso G. N. 82 anni, rischia una condanna a 8 anni di reclusione. La vicenda è accaduta lo scorso 13 settembre del 2018 a Case Perino, località di Corio a metà mattinata. Il 7 novembre ha avuto luogo presso il tribunale di Ivrea l’udienza preliminare del processo che si svolgerà, come richiesto dall’avvocato difensore dell’imputato, con il rito abbreviato.

Il pensionato è accusato di tentato omicidio con l’aggravante della premeditazione. Al termine delle indagini i carabinieri della Compagnia di Venaria hanno accertato quanto fossero deteriorati i rapporti tra i due vicini di casa. Quella fatidica mattina l’82enne estrasse dalla tasca una pistola semiautomatica e premette il grilletto per quattro volte.

Uno dei proiettili colpì l’altro uomo al gluteo destro. Il ferito venne soccorso dal personale sanitario del 118 che ne dispose il trasporto in eliambulanza al Cto di Torino dove venne sottoposto ad intervento chirurgico per estrarre il proiettile mentre colui che aveva sparato si costituì ai carabinieri della stazione di Corio. La sentenza sarà pronunciata il prossimo lunedì 18 novembre.

Leggi anche

27/09/2020

Coronavirus in Piemonte: 132 nuovi contagi (98 asintomatici), un decesso e 83 pazienti guariti

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle ore 16,30 di oggi, domenica 27 settembre, […]

leggi tutto...

27/09/2020

Ivrea: adescava giovani ragazze sui social per farle prostituire. 35enne condannato a 15 anni

È stato condannato in primo grado dal giudice del tribunale di Ivrea a una pena di […]

leggi tutto...

27/09/2020

Val di Chy: coltivava marijuana in garage. In manette un 43enne. Sequestrata la piantagione

Val di Chy: coltivava marijuana in garage. In manette un 43enne. Sequestrata la piantagione. Prosegue incessante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy