23/12/2019

Cronaca

Canavese: la Città Metropolitana invia al Ministero l’elenco delle opere da realizzare

CONDIVIDI
Ha avuto un seguito l’incontro sul futuro del sistema autostradale piemontese, che si è tenuto il 26 novembre scorso al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Al tavolo convocato dal Ministero la Città Metropolitana di Torino, le Province di Alessandria, Vercelli, Asti, Piacenza e Pavia avevano fatto il punto sul quadro delle esigenze di interventi sulla viabilità provinciale collegato alla predisposizione del bando per la gestione del sistema autostradale piemontese.
Già nel gennaio 2018 la Città Metropolitana di Torino, a seguito di svariati incontri tecnici tra Ministero, Regione Piemonte ed Aipo, aveva stilato una lista di interventi programmati, legati al rinnovo della concessione autostradale sul territorio piemontese, sulla base dei criteri tecnici ed economici espressi dagli uffici del Ministero. Durante l’incontro i tecnici del Mit avevano spiegato che le esigenze espresse dagli Enti di Area Vasta erano state suddivise in due categorie: da un lato le indicazioni strettamente connesse alla messa in sicurezza delle infrastrutture oggetto di bando, cioè la Tangenziale torinese, la Torino-Pinerolo, la Bretella di Santhià, la Torino-Ivrea e la Torino-Piacenza (elemento base del bando di concessione); dall’altro gli interventi funzionalmente connessi al sistema autostradale ma non specificamente legati ad interventi di messa in sicurezza. Per i primi il Ministero ha assicurato l’inserimento e la realizzazione nell’ambito del bando di concessione, mentre per i secondi c’è l’impegno a chiedere al futuro concessionario autostradale lo sviluppo della progettazione di fattibilità tecnico-economica. Successivamente queste opere saranno finanziate a seconda delle disponibilità complessive.
Nel contempo gli uffici del Mit hanno comunicato la possibilità di procedere ad una revisione e/o integrazione all’elenco già agli atti. A seguito di un incontro con gli amministratori locali, il Consigliere metropolitano delegato ai lavori pubblici, Fabio Bianco, ha pertanto trasmesso al Ministero e all’Assessorato al Trasporti della Regione Piemonte le esigenze già segnalate e analizzate a Roma il 26 novembre e le nuove necessità, dettate talvolta da previsioni di trasformazioni del territorio pianificate nel periodo intercorso fra l’avvio della procedura e la pubblicazione del bando. L’elenco delle esigenze allegato alla lettera spedita da Bianco al Ministero e alla Regione ricomprende le opere già segnalate come necessarie nel gennaio 2018 ed evidenzia le nuove esigenze emerse. “Esprimiamo soddisfazione per la collaborazione messa in campo dagli amministratori locali, che ci hanno trasmesso in tempi brevi le esigenze delle loro comunità” sottolineano il vicesindaco metropolitano Marco Marocco e il Consigliere delegato Fabio Bianco.
ECCO L’ELENCO DELLE OPERE CONNESSE ATTESE DAL TERRITORIO TRASMESSO AL MINISTERO DEI TRASPORTI E DELLE INFRASTRUTTURE:
– collegamento fra la Provinciale 69 di Quincinetto e la Provinciale 565 Pedemontana;
– demolizione e ricostruzione del ponte sul rio Ribes al km 2+600 dell’ex Statale 565 (ora Provinciale);
– opere viarie di connessione tra il sistema tangenziale di Torino e la Provinciale 11 in zona Pescarito;
– adeguamento e ammodernamento di ingressi e uscite autostradali: svincoli di Volvera sulla Provinciale 141 e di None sulla Provinciale 139; uscita Scarmagno con rotatoria sulla Provinciale 5; sistemazione dell’uscita di Albiano con rotatoria sulla Provinciale 80; ricognizione tecnica e interventi di adeguamento normativo su tutti gli altri svincoli;
– valutazione della soppressione delle barriere di Settimo Torinese, di Bruere e Vadò-Trofarello sul sistema della Tangenziale torinese;
– completamento del collegamento tra il sottopasso delle Provinciali 500 e 40 e la viabilità connessa al casello di Volpiano;
– adeguamento dello svincolo di Volpiano, con risistemazione della rotatoria sulla Provinciale 40 e valutazione del ricollocamento in corrispondenza della Provinciale 40;
– realizzazione dello svincolo-casello di Romano Canavese in uscita dalla bretella autostradale Ivrea-Santhià sulla Statale 26 e valutazione sul sistema tariffario dei vicini caselli di Scarmagno, Ivrea e Albiano;
– collegamento tra la Provinciale 40 di San Giusto e la 82 di Montalenghe, Variante al Comune di Foglizzo;
– interconnessione tra il sistema autostradale e la ferrovia a Moncalieri;
– Nodo idraulico di Ivrea;
– adeguamento e nuovo manufatto di attraversamento del torrente Orco e dei rilevati di accesso;
– completamento delle barriere antirumore nella zona nord di Santena;
– realizzazione di uno svincolo fra le uscite 2 e 3 del raccordo autostradale Torino-Caselle sulla Provinciale 12;
– svincolo di uscita a San Benigno Canavese e raccordi con le Provinciali 40 e 87;
– revisione del sistema tariffario della tratta Torino-Quincinetto dell’autostrada A5 Torino-Aosta;
– circonvallazione di Leinì;
– connessione tra l’autostrada A5 Torino-Aosta e Strada Cebrosa;
– potenziamento del parcheggio di interscambio nei pressi dell’uscita di San Giorgio Canavese sull’autostrada A5 Torino-Aosta;
– interventi di risanamento acustico.

28/11/2020 

Cronaca

Valperga: lo storico teatro “Fernandi” trasformato in ambulatorio per le vaccinazioni antinfluenzali

Da teatro comunale ad ambulatorio nel quale effettuare le vaccinazioni antinfluenzali di massa. È accaduto lo […]

leggi tutto...

28/11/2020 

Cronaca

Castellamonte festeggia i cento anni della mitica “Zia Delfina”. Gli auguri del sindaco Pasquale Mazza

Ha compiuto la bellezza di cento anni lo scorso mercoledì 25 novembre. Un traguardo ambito che […]

leggi tutto...

28/11/2020 

Cronaca

Nascondeva nel bagno di casa 50 grammi di cocaina. Arrestato per spaccio pensionato di Rivarolo

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nella attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di […]

leggi tutto...

28/11/2020 

Cronaca

Covid, da domani 29 novembre il Piemonte diventa “zona arancione”. Ecco cosa cambia

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha ricevuto dal ministro Roberto Speranza la conferma che […]

leggi tutto...

27/11/2020 

Cronaca

Covid, l’allarme della Città Metropolitana: “Troppi contagi tra ospiti e personale delle Rsa”

La Città metropolitana di Torino, grazie all’intervento del vicesindaco Marco Marocco esprime preoccupazione per la situazione […]

leggi tutto...

27/11/2020 

Sanità

Covid in Piemonte: balzo in avanti dei nuovi contagi (+3.149 in più). 97 decessi. 3.869 i guariti

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle ore 18,00 di oggi, venerdì 27 novembre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy