14/07/2016

Cronaca

Canavese: dopo la sciagura ferroviaria pugliese timori per la sicurezza. Tre le tratte a binario unico

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Dopo la tragedia ferroviaria che ha sconvolto la Puglia e l’intera Italia, ritorna prepotentemente alla ribalta della cronaca, l’ultradecennale problema delle linee ferroviarie obsolete e a binario unico. Il 55% dell’intera rete ferrovia interna è in condizioni di emergenza. Il Piemonte è tra le regioni italiane che possiede il maggior numero di chilometri di ferrovia a binario unico, parte dei quali non elettrificati e percorse da vecchie littorine risalenti gli anni Sessanta e convogli diesel. 1.190 chilometri su 1,993.

Il Canavese rientra nel novero delle tratte a binario unico: la Chivasso-Aosta e i collegamenti assicurati al Gtt come la Torino-Ceres e la Canavesana che arriva fino a Pont Canavese. Il drammatico scontro ferroviario accaduto in Puglia che ha causato finora 23 vittime oltre a una cinquantina di feriti, alcuni dei quali versano in gravi condizioni, ha suscitato non pochi timori tra i tanti utenti delle tre linee ferroviarie citate: linee antiquate, passaggi a livello pericolosi, scarsa manutenzione dei mezzi. Ma a giudizio di Rfi e dell’assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco la rete canavesana è dotata del più avanzato sistema di controllo del traffico ferroviario che, grazie ai sensori installati lungo i binari, nelle stazioni e a bordo dei treni. C’è da dire anche, però, che le due linee gestite dal Gtt non dispongono di questo sistema di controllo anche se, spiega l’assessore, sono comunque dotati di un sistema di blocco automatico sicuro.

Ma la presenza dei tanti, troppi passaggi a livello ritenuti pericolosi e che nel passato hanno suscitato tante polemiche innescate dai comitati dei pendolari è no dei problemi che da ani attende di essere risolto. L’interruzione del traffico ferroviario sulla Torino-Ceres (che di protrarrà per diversi mesi) causata da un incendio scoppiato bella stazione ferroviaria di Ciriè a causa di un furgone che ha urtato la sbarra di un passaggio a livello che a sua volta è finita sui cavi ad alta tensione, lascia da pensare.

Dov'è successo?

26/11/2022 

Cronaca

Covid-19: “Il Piemonte vi dice grazie”. Premiati a Leinì i volontari di coordinamenti piemontesi

Il Palazzetto dello Sport di Leinì ha ospitato nella mattinata di oggi, sabato 26 novembre, “Il […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Caldo anomalo, pochi i tartufi a settembre. Si pensa di spostare più avanti la raccolta

“La raccolta dei tartufi andrebbe spostata più avanti nella stagione, viste le conseguenze del cambiamento climatico […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Venaria piange la scomparsa della “Miss” che amava i gatti. Il sindaco Giulivi: “Mancherà a tutti noi”

In tanti, tantissimi a Venaria Reale, hanno tributato l’estremo saluto a Lella Maldera, 92 anni, deceduta […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Ivrea: i vandali danneggiano durante la notte la biglietteria del Gtt. Indagini in corso

Raid notturno dei vandali a Ivrea. Questa volta oggetto della devastazione è stato l’ufficio biglietteria Gtt […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Cascina a fuoco in frazione Sant’Antonio di Castellamonte. Distrutte 350 rotoballe di fieno

Ore di palpabile paura in frazione Sant’Antonio di Castellamonte, per un vasto incendio divampato, intorno alle […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

Rivarolo Canavese, strage di corso Italia: nuova perizia psichiatrica per il killer Renzo Tarabella

Una nuova perizia psichiatrica su Renzo Tarabella, il pensionato oggi 84enne che il 10 aprile 2021 […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy