Sicurezza scolastica: pubblicata la graduatoria. Pervenute 572 richieste per circa un miliardo di euro

Rivarolo Canavese

/

08/08/2018

CONDIVIDI

Per individuare i progetti realizzabili e i costi degli interventi di edilizia occorrerà attendere il decreto del Ministero dell'Istruzione

Sarà pubblicata giovedì 9 agosto sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte la graduatoria degli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici che possono essere inseriti nella programmazione triennale 2018-2020, finanziata attraverso le risorse nazionali dei cosiddetti Mutui Bei (Banca Europea per gli Investimenti).

Le richieste ricevibili sono complessivamente 572 (per un fabbisogno economico di oltre 973 milioni di euro), di cui 446 presentate da comuni, singoli o associati, e 126 da amministrazioni provinciali. In particolare, le istanze che presentano i requisiti per rientrare, in base ai criteri fissati dal bando regionale, nell’annualità 2018 sono 57, 46 delle quali presentate da comuni, 11 da province o città metropolitana. Le altre potranno essere inserite nelle annualità 2019-2020.

Tuttavia, per conoscere l’importo reale delle risorse a disposizione del Piemonte e individuare gli interventi effettivamente finanziabili occorre attendere il decreto del ministero dell’Istruzione che assegna alle singole regioni il riparto economico.

A tal fine è attesa a inizio settembre una riunione della conferenza Stato-Regioni.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

14/10/2018

I ladri prendono d’assalto l’ufficio postale di Valperga, ma il sistema d’allarme li mette in fuga

Tentativo di furto fallito all’ufficio postale di Valperga: è accaduto nella serata di ieri sabato 13 […]

leggi tutto...

Ciriè

/

14/10/2018

Ciriè: martedì 16 ottobre l’ultimo addio della città all’ex magistrato Antonio Smeriglio

Saranno celebrati martedì 16 ottobre nel Duomo di Ciriè i funerali del sostituto procuratore della Repubblica […]

leggi tutto...

Locana

/

14/10/2018

Canavese e Piemonte: “Pochi i medici di base nei comuni montani” e l’Uncem lancia l’allarme

I medici di base nelle vallate piemontesi e in quelle canavesane scarseggiano e questo crea non […]

leggi tutto...