San Giorgio Canavese: un docufilm racconta i luoghi, le storie, le eccellenze e le tradizioni del paese

12/04/2018

CONDIVIDI

Il progetto si basa su eventi che coinvolgono le scuole, le associazioni territoriali e la popolazione

“San Giorgio nel Canavese” è il titolo di un progetto nato nel 2016 per valorizzare e promuovere il territorio sangiorgese, con manifestazioni che coinvolgono le scuole, le associazioni territoriali, la popolazione ed i Comuni limitrofi, all’interno del quale vengono posti in evidenza i vari eventi storici ed attuali ricollegati al territorio del comune stesso anche relativamente a luoghi specifici come le varie chiese, il Castello, Villa Malfatti, le piazze principali del paese, il Museo Civico “Nossi Rais” soffermandosi sui personaggi di Carlo Botta ed Antonio Michela; le cantine vitivinicole locali, la collina di Misobolo e la tomba della cantante lirica Teresa Belloc; la zona di Sant’Anna collegandola ai tragici fatti avvenuti nel 1832-1835 da parte un personaggio poi denominato “la Jena”, la Frazione Cortereggio e l’associazione “Piattella”.

Tutto ciò è stato documentato in un DVD che l’Amministrazione di San Giorgio Canavese presenterà con la proiezione del docufilm presso il Castello di San Giorgio lunedì 23 aprile dalle ore 21,00, al fine consolidare l’importanza della storia del paese e valorizzare la partecipazione della popolazione stessa.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

15/12/2018

Rivarolo, autovelox nascosto in frazione Mastri ma solo per studiare gli automobilisti

La prevenzione passa attraverso la compresione del livello di civiltà e di ripsetto della legge dimostrata […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

15/12/2018

Centinaia di pacchi dono confezionati dai soci del Rotary Cuorgnè e Canavese in nome della solidarietà

Anche quest’anno i soci del Rotary Club di Cuorgnè e Canavese e del Rotaract hanno dato […]

leggi tutto...

Chivasso

/

15/12/2018

Chivasso, mamma contro le maestre della materna: “Preferivo mio figlio pisciato che vestito di rosa”

Una baraonda. E tutto perche le maestre hanno fatto indossare a causa dell’esarimento dei pannolini a […]

leggi tutto...