Pont Canavese: s’infittisce il giallo sulla scomparsa di Elisa Gualandi. S’indaga per sequestro di persona

Pont Canavese

/

10/07/2018

CONDIVIDI

Non si esclude la pista del rapimento. La speranza di trovare ancora in vita la donna, dipendente 54enne del comune di Torino, si affievolisce di giorno in giorno

S’indaga ancora sulla misteriosa scomparsa di Elisa Gualandi la donna di 54 anni, residente a Pont Canavese, scomparsa lo scorso 6 giugno dopo essere uscita di casa. La procura di Ivrea indaga per sequestro di persona, ma le ipotesi sono tante e molte sono plausibili. Il giallo della quale è protagonista la dipendente del Comune di Torino che nel mese di maggio aveva lasciato la casa di Rivoli per trasferirsi a Pont Canavese, ai piedi della splendida Valle Orco, continua. Della donna, nonostante siano state effettuate accurate ricerche in tutta la zona anche con l’ausilio dell’elicottero dei carabinieri, non c’è traccia.

E’ possibile che Elisa Gualandi abbia incontrato qualcuno che possa avere a che fare con la sua scomparsa? E’ una delle tante domande che ci si pone e alla quale potranno fornire una risposta le indagini svolte dai carabinieri coordinate dalla procura di Ivrea. Elisa Gualandi aveva cambiato casa e aveva portato con sè i suoi due amatissimi e inseparabili gatti. Una donna dal fascino enigmatico, amante dei gatti e di cui si sa ancora poco. Certo è che a casa ha lasciato il portafogli, i documenti e il denaro. Con lei aveva portato soltanto il telefono cellulare.

La madre e la sorella di Elisa Gualandi hanno anche preso parte alla trasmissione di Rai 3 “Chi l’ha visto?” ma senza successo. Al momento pare sia stato interrogato un uomo, un amico della donna, ma sembra non siano emersi elementi di particolare rilievo.

Nella ridda di ipotesi si sta facendo strada quella di un possibile rapimento. Il giallo s’infittisce ma si teme per il finale.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

13/11/2018

Ivrea: motociclista di 19 anni si scontra con un’auto e si schianta contro un muro. E’ grave in ospedale

Una motocicletta distrutta e un “centauro” ferito gravemente: è il drammatico bilancio di un grave incidente […]

leggi tutto...

Chivasso

/

13/11/2018

Chivasso, video trappole per incastrare chi abbandona i rifiuti. Multati un’azienda e un privato cittadino

Colti sul fatto grazie alle video trappole. A poche settimane dall’attivazione del nuovo sistema di video […]

leggi tutto...

San Benigno Canavese

/

13/11/2018

Trasformava pistole giocattolo in armi in grado di sparare. Arrestato “artigiano” di San Benigno Canavese

Erano state costruite per esserese usate come giocattoli ma un abile artigiano le ha modificate per […]

leggi tutto...