Volpiano, l’emergenza Coronavirus approda in Consiglio. In paese effettuati 500 tamponi

29/04/2020

CONDIVIDI

L'assemblea, che si è svolta in videoconferenza ha approvato il rendiconto dell'esercizio finanziario 2019, che registra un risultato di amministrazione pari a 4 milioni e 871mila euro

La seduta del 27 aprile del Consiglio comunale di Volpiano, tenutasi in videoconferenza, ha registrato in apertura il ringraziamento del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Richiardi “ai volpianesi per il comportamento tenuto in queste settimane, al personale sanitario, alla Prefettura, alle forze dell’ordine e ai dipendenti comunali per il lavoro svolto in questa difficile fase, e ai volontari che a vario titolo stanno garantendo il loro contributo alla gestione dell’emergenza”.

Il sindaco Emanuele De Zuanne è intervenuto per riepilogare il lavoro svolto dall’amministrazione comunale dall’inizio dell’epidemia Covid-19, sottolineando l’impegno della Protezione civile di Volpiano in una emergenza che “per la prima volta – ha detto – è di carattere nazionale e non soltanto locale”. De Zuanne si è soffermato sui dati riguardanti la diffusione dei contagi che il Centro operativo comunale comunica nel bollettino quotidiano e che “riguardano – ha spiegato – le persone che si trovano fisicamente a Volpiano perché questo è l’elemento rilevante per le azioni della protezione civile locale”; finora a Volpiano sono stati eseguiti cinquecento tamponi, “un dato – ha evidenziato il sindaco – superiore ad altri paesi delle nostre dimensioni per via della presenza delle residenze sanitarie assistenziali sul nostro territorio”.

Per quanto riguarda i punti esaminati, sono state ratificate alcune variazioni di bilancio riguardanti i servizi amministrativi, i lavori pubblici e il personale, l’acquisto delle derrate alimentari per gli aiuti alla popolazione (con uno stanziamento ricevuto dalla protezione civile nazionale pari a circa 86mila euro), il capitolo aperto per le donazioni dei cittadini al fondo di solidarietà comunale e 11.500 euro per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e materiali di consumo per l’operatività degli uffici durante l’emergenza.

Infine, il Consiglio comunale ha approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2019, che registra un risultato di amministrazione pari a 4 milioni e 871mila euro; tale importo va suddiviso in voci diverse, come gli accantonamenti (pari a 3 milioni e 800mila euro, dei quali 3 milioni e 600mila euro per il fondo crediti di dubbia esigibilità), la parte vincolata (397mila euro) e l’avanzo di amministrazione, utilizzabile per investimenti, pari a 569mila euro. Il fondo cassa al 31 dicembre 2019 è pari a 2 milioni e 924mila euro, con una variazione significativa legata agli investimenti effettuati in conto capitale come la sistemazione di piazza XXV Aprile e via Circonvallazione, la sostituzione della centrale termica del palazzetto dello sport, gli spogliatoi della palestra «Gigi Ghirotti», il parco giochi di piazza Italia, l’area picnic in Vauda, i lavori del Rio Gavo e sui beni confiscati alla mafia.

Leggi anche

24/09/2020

Volpiano: operaio di 38 anni precipita da un’altezza di 5 metri. È grave alle Molinette di Torino

Incidente sul lavoro a Volpiano: operaio di 38 anni precipita da un’altezza di 5 metri. È […]

leggi tutto...

24/09/2020

Chivasso: 17enne canavesano fermato su un’auto rubata. Denunciato dalla polizia locale

Ha soltanto 17 anni il ragazzo che nel pomeriggio di ieri, mercoledì 23 settembre, è stato […]

leggi tutto...

24/09/2020

Coronavirus: 104 nuovi contagiati (73 asintomatici), un decesso e 67 guariti. In salita i ricoveri

Coronavirus in Piemonte: 104 nuovi contagiati (73 asintomatici), un decesso e 67 guariti. In salita i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy