31/12/2015

Cronaca

Vallo, ignoti hanno trafugato le statue in terracotta del tradizionale presepe natalizio

Vallo

/
CONDIVIDI

Per quindici ininterrotti anni ha fatto bella figura di sé, durante le festività natalizie, in piazza San Secondo a Vallo, piccolo comune che dista pochi chilometri da Cafasse. Ogni anno venivano in tanti, anche da fuori zona per ammirare le statuine in terracotta finemente realizzate a mano. La rappresentazione della Natività a Vallo era motivo di grande attrazione: la mangiatoia, la realistica grotta, il gran numero di statuine di ogni genere. Poi, improvviso, il furto: ignoti hanno staccato e portato via la centralina che forniva energia all’impianto di illuminazione. La notte seguente hanno trafugato una ad una le statue alte una quindicina di centimetri.

E’ comprendibile lo sbigottimento dei volontari della Pro loco presieduta da Sergio Bergero, quando si sono ritrovati con un per sempre completamente deserto e immerso nel buio. I ladri hanno soltanto lasciato le statue dei Re Magi che, come tutti sanno, vengono poste davanti alla grotta la vigilia dell’Epifania. Non è la prima volta che la Pro loco di Vallo è vittima dei “soliti ignoti”. Lo scorso anno, ad esempio, qualcuno aveva rubato addobbi e centralina. Il danno subito è ancora da quantificare e Bergero ha presentato denuncia contro ignoti alla caserma dei carabinieri. Per la prima volta gli abitanti della frazione dovranno fare a meno del loro bellissimo e suggestivo presepe.

30/11/2022 

Economia

Valperga: “Spazi di società” propone l’incontro “Scosse energetiche. Come difendersi?”

Il Circolo associativo Spazi di società, attivo nei locali della Soms di Valperga, con l’intento di […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Torre Canavese: a fuoco il tetto di una villetta. Pompieri al lavoro per domare le fiamme

A fuoco il tetto di un’abitazione a Torre Canavese. L’incendio è divampato intorno alle 18,30 di […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Canavese: chiuse al traffico per lavori di consolidamento le strade provinciali di Ceres, Rocca e Caravino

Strada provinciale 80 di “Caravino”, Strada provinciale 33d02 “della Val Granda – coll. Ceres”, Strada provinciale […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Economia

Economia: “IoLavoro” torna in presenza a Torino dopo il primo appuntamento di Biella

Dopo tre anni di edizioni digitali “IoLavoro” torna in presenza: il 25 novembre lo è stato […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Il sindaco di Chivasso annuncia la revoca della cittadinanza onoraria ad un quadrumviro della Marcia su Roma

“Il centenario della Marcia su Roma avrà un’eco a Chivasso, ma di tenore diametralmente opposto ai […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Gli orfani ucraini senza corrente elettrica. La memoria viva: “Ridiamo la luce agli angeli di Mariupol”

Dalla struttura ucraina che ospita gli orfani sfuggiti alla distruzione di Mariupol giunge un appello disperato: […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy