08/01/2020

Cronaca

Usseglio: istituita la tassa di soggiorno. Il motivo? Finanziare le opere pubbliche

CONDIVIDI

Un euro e 50 centesimi a persona: a tanto ammonta la tassa di soggiorno che è entrata in vigore da mercoledì 1° gennaio a Usseglio, il primo comune nelle Valli di Lanzo che ha adottato il provvedimento che riguarda la stagione turistica. Una misura che il sindaco di Usseglio Pier Mario Grosso illustra spiegando che i proventi verranno utilizzati per gli interventi destinati al territorio proprio con l’intenzione di incentivare il turismo.

L’imposta verrà applicata fino a un massimo di dieci giorni consecutivi di soggiorno nelle strutture ricettive. Se l’albergo è a tre, due o una stella l’imposta ammonterà a 1 euro. È previsto anche uno sconto pari a 25 centesimi per chi soggiorna nei bed&breakfast e strutture che non siano alberghiere. Chi soggiorna nei rifugi alpini dovrà pagare soltanto 50 centesimi di euro.

Saranno esentati dal pagament5o dell’imposta i bambini fino a 12 anni di età, i diversamente abili, le forze dell’ordine e chi soggiorna per esigenze di lavoro. L’obiettivo, stando a quanto dichiara il primo cittadino è di creare un circuito virtuoso dedicato al turismo di qualità e disposto a spendere qualcosa in più rispetto allo standard.

28/11/2020 

Cronaca

Valperga: lo storico teatro “Fernandi” trasformato in ambulatorio per le vaccinazioni antinfluenzali

Da teatro comunale ad ambulatorio nel quale effettuare le vaccinazioni antinfluenzali di massa. È accaduto lo […]

leggi tutto...

28/11/2020 

Cronaca

Castellamonte festeggia i cento anni della mitica “Zia Delfina”. Gli auguri del sindaco Pasquale Mazza

Ha compiuto la bellezza di cento anni lo scorso mercoledì 25 novembre. Un traguardo ambito che […]

leggi tutto...

28/11/2020 

Cronaca

Nascondeva nel bagno di casa 50 grammi di cocaina. Arrestato per spaccio pensionato di Rivarolo

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nella attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di […]

leggi tutto...

28/11/2020 

Cronaca

Covid, da domani 29 novembre il Piemonte diventa “zona arancione”. Ecco cosa cambia

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha ricevuto dal ministro Roberto Speranza la conferma che […]

leggi tutto...

27/11/2020 

Cronaca

Covid, l’allarme della Città Metropolitana: “Troppi contagi tra ospiti e personale delle Rsa”

La Città metropolitana di Torino, grazie all’intervento del vicesindaco Marco Marocco esprime preoccupazione per la situazione […]

leggi tutto...

27/11/2020 

Sanità

Covid in Piemonte: balzo in avanti dei nuovi contagi (+3.149 in più). 97 decessi. 3.869 i guariti

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle ore 18,00 di oggi, venerdì 27 novembre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy