28/12/2019

Cronaca

Torino è ancora una volta la città più “cassintegrata” d’Italia. La Uil: “Mancano le professionalità”

CONDIVIDI

La crisi economica? C’è e morde. Lo dimostrano i dati: in Italia, a novembre, come evidenziano i dati del Servizio politiche territoriali della Uil Nazionale, sono state richieste 30.890.704 ore di cassa integrazione, con un aumento del 19,5% rispetto al mese precedente.

In Piemonte la richiesta è stata di 6.891.428 ore, in aumento del 99,1% (+67,4% ordinaria, +122,4% straordinaria, -100% in deroga, ormai estinta). Il Piemonte è la prima regione per ore richieste, seguita dalla Lombardia.
A novembre, i lavoratori piemontesi tutelati sono stati 40.538, in aumento di 20.177 unità rispetto al mese di ottobre.

I DATI PROVINCIALI

L’andamento nelle province piemontesi, nel confronto tra novembre e ottobre 2019 è stato il seguente: Asti +839,6%, Torino +141,9%, Cuneo +137%, Biella +100,8%, Alessandria +75,4%, Vercelli -19,4%, Verbania -62,8%, Novara -92,9%. Torino, con 5.731.818 ore, ha nuovamente il primato nelle richieste, davanti a Livorno e Milano.

RAFFRONTO PRIMI UNDICI MESI 2019 E 2018

Nel raffronto regionale tra i primi undici mesi del 2019 e del 2018, le ore di cassa integrazione sono aumentate del 10,9% (+10,2% ordinaria, +11,5% straordinaria, -79,2% deroga). A livello nazionale sono aumentate del 20,4%. Il Piemonte è al secondo posto in Italia per ore richieste, dopo la Lombardia. Le province piemontesi hanno fatto registrare il seguente andamento: Biella +337,6%, Torino +28,2%, Novara +20%, Vercelli +4,8%, Alessandria -14,9%, Verbania -51,4%, Asti -54,9%, Cuneo -59,9%.

Torino, con 21.679.442 ore richiese, si conferma di gran lunga la città più cassaintegrata d’Italia, accentuando la distanza rispetto a Roma (13.005.531) e Milano (12.169.283).
Nei primi undici mesi dell’anno, la media mensile dei lavoratori piemontesi tutelati è stata di 16.338, in crescita di 1.601 unità rispetto all’analogo periodo del 2018.

SETTORI PRODUTTIVI

In Piemonte la variazione percentuale della cassa integrazione per settori produttivi, nel confronto tra i primi undici mesi del 2019 e del 2018, è stata la seguente: Industria (unico settore in crescita) +16,6%, Edilizia -41,9%, Artigianato -85,8%, Commercio -30,3%, per un totale di +10,9%.

“Le forti preoccupazioni -commenta il Segretario Generale Uil Piemonte Gianni Cortese – relative allo stato del sistema produttivo piemontese trovano, purtroppo, conferma nei dati relativi alla cassa integrazione. Nel mese di novembre la nostra Regione ha richiesto più del 20% di tutte le ore di cassa integrazione in Italia. Ad allarmare sono gli incrementi sia per la cassa ordinaria sia per quella straordinaria, cresciuta addirittura del 122%. Dopo le tante promesse e i buoni propositi di tutti i livelli istituzionali, è giunto il momento di mostrare concretamente quali sono le risorse disponibili e i progetti utili a invertire lo stato di declino che attraversa Torino e l’intero Piemonte”.

A giudizio di Gianni Cortese è necessaria l’istituzione una cabina di regia in grado di coinvolgere le forze sociali, le istituzioni, i centri di ricerca e le università. “Ma sono indispensabili anche il rafforzamento del sistema degli ammortizzatori sociali e buone politiche attive – conclude – in grado di formare le professionalità effettivamente richieste dal mercato del lavoro”.

28/09/2022 

Cronaca

Chivasso: trentacinque ingegneri olandesi in visita tecnica all’edificio di presa del Canale Cavour

La scorsa settimana, ha fatto tappa anche a Chivasso un tour tecnico di 35 ingegneri olandesi […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Cronaca

L’estate è finita, ma il boom degli agriturismi torinesi e canavesani non si ferma. Ma pesa il caro energia

È appena terminata l’estate ma non si arresta il boom degli agriturismi in provincia di Torino […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Cronaca

Venaria avrà un nuovo ponte sul Ceronda. Il vecchio “Castellamonte” sarà abbattuto e sostituito

Venaria Reale avrà il nuovo ponte sul Ceronda: il vecchio “Castellamonte” sarà abbattuto e sostituito con […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Cronaca

Canavese: spariti nel nulla i soldi affidati alla broker. In Procura a Ivrea piovono le denunce

In molti avevano riposto una totale fiducia in lei, tanto da aver trasferito i loro risparmi […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Cultura

“Libri cercano lettori”: ripartono in biblioteca gli incontri formativi “Nati per Leggere”

Nuovi appuntamenti formativi nella biblioteca civica “Movimente” di Chivasso nell’ambito del progetto “Nati per Leggere”. L’iniziativa, […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: nuvole il mattino e piogge il pomeriggio. Ritorna instabilità climatica

Queste le previsioni del tempo per domani, giovedì 29 settembre, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Al […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy