25/08/2016

Politica

Terremoto, il sindaco Rostagno ai colleghi: “Doniamo una mensilità dell’indennità di carica”

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

I modi per esprimere la solidarietà di fronte a immani catastrofi come quello che l’altro ieri ha pesantemente colpito il Lazio, l’Umbria, le Marche e l’Abruzzo, sono molteplici. I comuni dell’Alto Canavese di stanno mobilitando per fornire un aiuto solidale. Il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno, ad esempio, ha preso carta e penna e in qualità di primo cittadino e in subordine in qualità di portavoce dell’Area Omogenea del Canavese Occidentale ha deciso di donare alle popolazioni colpite dal sisma, una mensilità della propria indennità di carica, invitando i propri colleghi a fare altrettanto. Uno dei esempio con i quali si può, attraverso i tanti canali di sottoscrizione aperti da giornali, Fondazioni e associazioni di volontariato per essere utili in modo concreto: “Scrive Alberto Rostagno: “Il terremoto che ha colpito mercoledì 24 agosto il Centro Italia ha impressionato tutta la nazione, ha dato una forte scossa anche a chi il terremoto non l’ha vissuto direttamente, La macchina della solidarietà è subito partita, con operazioni di vario tipo. Ho sentito alcune organizzazioni umanitarie e di volontariato, già operative nel territori terremotati per capire le esigenze attuali. Il modo più corretto per aiutare le popolazioni in sofferenza è quello di una raccolta fondi, utili ad ogni evenienza.

Prima di sensibilizzare i cittadini canavesani a contribuire con una donazione per i terremotati, mi sento in dovere di contribuire personalmente, donando una mensilità della mia indennità di sindaco. Mi permetto di estendere l’iniziativa di donare una mensilità dell’indennità di carica a tutti i 46 sindaci della zona omogenea del Canavese Occidentale, per dare un esempio tangibile di reale solidarietà. I sindaci che hanno rinunciato all’indennità di carica, possono donare quanto teoricamente di loro spettanza mensile, anche se non percepito. L’invito alla condivisione è esteso anche a tutti gli assessori e agli amministratori comunali per portare un aiuto reale e concreto di solidarietà canavesana”.

Generosità genera altra generosità, sottolinea Alberto Rostagno che si dichiara in attesa di conferma da parte dei colleghi e degli amministratore di ognuno dei 46 comuni. “Non appena ricevuta la disponibilità comunicherò gli estremi per il versamento. Il ricavato -. precisa il primo cittadino -, verrà consegnato da una delegazione di sindaci canavesani, direttamente ai colleghi sindaci dei comuni colpiti dall’immane tragedia”.

 

Dov'è successo?

27/01/2021 

Politica

Rivarolo: il consigliere regionale Leone (Lega) referente del Dipartimento per la gestione della fauna

Claudio Leone, consigliere del gruppo Lega Salvini Piemonte e presidente della Terza commissione del consiglio regionale, […]

leggi tutto...

27/01/2021 

Cronaca

Emergenza Covid: in 12 punti vendita Nova Coop al via la campagna della solidarietà alimentare

Sabato 30 gennaio, in 12 punti vendita della rete commerciale Nova Coop di Torino e della […]

leggi tutto...

27/01/2021 

Sanità

Canavese: tra qualche settimana sarà possibile visitare i parenti ricoverati. L’Asl T04 al lavoro

Dopo il via libera della Regione Piemonte per consentire le visite dei parenti ai pazienti ammalati […]

leggi tutto...

27/01/2021 

Sanità

Rueglio, focolaio di Coronavirus in casa di riposo. Positivi gli ospiti e quasi tutto il personale

Ospiti tutti positivi al Coronavirus. Accade nella casa di riposo di Rueglio, piccolo centro urbano della […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Cronaca

Lavoratrici e lavoratori in disagio economico senza ammortizzatori: prorogato il bando al 29 gennaio

E’ prorogato fino alle ore 12.00 del 29 gennaio 2021 lo sportello per la presentazione delle […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Cronaca

Deposito nazionale scorie nucleari. Cirio: “Si cambi il metodo. Il Piemonte ha già fatto la sua parte”

“Dobbiamo darci un metodo diverso perché il Piemonte sul nucleare la sua parte l’ha già fatta, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy