22/12/2020

Cronaca

Strambino-Romano: condannato il 31enne che aveva violentato una giovane di 27 anni

CONDIVIDI

Aveva aggredito una ragazza italiana di 27 anni e, dopo averla trascinata in un bosco tra Romano Canavese e Strambino l’aveva picchiata e violentata. Per questa ragione un 31enne senza fissa dimora di nazionalità romena è stato condannato dal giudice del tribunale di Ivrea a sei anni di reclusione con l’accusa di violenza sessuale, lesioni personali e rapina. L’episodio aveva avuto luogo nel mese di aprile. L’aggressore era stato arrestato dai carabinieri in pieno lockdown. La sentenza è stata pronunciata nella tarda mattinata di ieri, lunedì 21 dicembre, dal giudice Marianna Tiseo. La giovane, assistita dall’avvocato Enrico Scolari del Foro di Ivrea, si è costituita parte civile nel processo penale che si è svolto con il rito abbreviato: una scalta che ha comportato per il giovane lo sconto di un terzo della pena.

La ragazza era stata aggredita alle spalle, intorno alle ore 20,30, mentre tornava a casa dal lavoro a piedi, in un’area boschiva per accorciare il tragitto, dal romeno nel tentativo di rapinarla. La donna è caduta a terra ed era stata colpita più volte con schiaffi e pugni dall’aggressore. La vittima si era difesa con coraggio e con tutte le sue forze ma alla fine l’uomo l’ha immobilizzata e le ha sfilato i pantaloni per violentarla.

Ad un certo punto il suo telefono ha iniziato a squillare e il suo aggressore si è spaventato. La donna si era rivestita ed era fuggita ma prima il romeno l’aveva minacciata: “Ho il tuo numero di telefono non denunciarmi”.
Le urla della vittima in fuga, sconvolta e sanguinante al volto, avevano attirato l’attenzione di alcuni residenti che, dopo averla soccorsa, avevano chiamato la centrale operativa dei carabinieri. Le immediate ricerche dell’aggressore da parte delle pattuglie di Strambino e Ivrea hanno permesso di arrestarlo mentre camminava nel centro di Strambino.

L’uomo ara stato anche sanzionato per aver violato le misure di contenimento relative all’emergenza Coronavirus. La donna, soccorsa da personale sanitario, era stata trasportata all’ospedale di Ivrea dove le avevano riscontrato un trauma facciale e la frattura del setto nasale.

17/04/2021 

Sanità

Covid-19: accordo della Regione Piemonte con i farmacisti per i vaccini Pzifer e Moderna

Regione Piemonte, Federfarma e Assofarm hanno definito il percorso che consentirà ai farmacisti di somministrare anche […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 865 nuovi casi e 25 decessi. 1.809 i pazienti guariti rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle ore 17,00 di oggi, sabato 17 aprile, l’Unità di […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Rivarolo: lo straziante saluto della città ai coniugi Dighera. Domani 18 aprile è lutto cittadino

Rivarolo Canavese si è fermata, nel primo pomeriggio di oggi, sabato 17 aprile, per tributare l’ultimo […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Pensionato di Corio esce di strada con l’auto, si schianta contro un albero e finisce in ospedale

Un pensionato settantenne è stato ricoverato in ospedale a Ciriè in seguito a un incidente stradale […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Telefonata anonima in ospedale contro il pluriomicida: “Stacchiamo la spina a Tarabella”

“Stacchiamo la spina a Tarabella”: la telefonata anonima è giunta all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino […]

leggi tutto...

16/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 1.200 nuovi casi. 38 i decessi. Cala la pressione sulle terapie intensive

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, venerdì 16 aprile, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy