18/11/2015

Cronaca

Strambino, denunciato dai carabinieri un giovane romeno che coltivava cannabis in casa

Strambino

/
CONDIVIDI

Ancora stupefacenti, denunce, spaccio di droga. Il Canavese si conferma come uno snodo importante per il traffico e vendita al dettaglio degli stupefacenti. Lo conferma ancora una volta l’operazione condotta dai carabinieri della Compagnia di Ivrea che, nel pomeriggio di ieri a Strambino hanno denunciato un giovane romeno di 27 anni che in casa aveva sette piantine di cannabis. I carabinieri, nel corso della perquisizione effettuata nell’abitazione del giovane, incensurato, hanno trovato anche materiale adibito alla coltivazione come alcuni teli di plastica, una stufa alogena usata per l’essicazione delle piantine, un particolare impianto di illuminazione e sostanze fertilizzanti. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato. Il romeno è stato denunciato a piede libero alla Procura di Ivrea con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti.

Altra operazione dell’Arma a San Giusto Canavese: uno studente universitario era in possesso di tre dosi di hashish per un peso complessivo di un grammo. Lo stupefacente era nascosto all’interno di un borsello. I carabinieri hanno segnalato il giovane alla Prefettura di Torino e sequestrato le tre dosi di droga.

Episodio similare anche a Castellamonte: gli uomini dell’Arma hanno segnalato sempre alla Prefettura torinese un giovane che si trovava a bordo della sua auto in una stazione di servizio. Nell’effettuare i controlli di rito i carabinieri lo hanno trovato in possesso di 1,3 grammi di hashish che è stato posto sequestro.

L’azione dell’Arma che ha come obiettivo il controllo capillare del territorio e il contrasto alla coltivazione e lo spaccio dei stupefacenti continua.

Dov'è successo?

24/07/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 161 nuovi contagi. Tre i ricoverati in Rianimazione. Nessun decesso in ospedale

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 24 luglio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Nubifragio a Rivarolo: allagato il sottopasso di via Martiri delle Foibe. Albero sradicato in via Reyneri

Un violentissimo temporale ha spazzato il territorio di Rivarolo Canavese provocando allagamenti, in special modo nel […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Ivrea: lo sportello di pubblica tutela funziona ma rischia la chiusura. No della Città metropolitana

L’Ufficio decentrato di pubblica tutela a Ivrea è stato inaugurato a giugno dello scorso anno e […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Sanità

Covid in Canavese: da lunedì 26 luglio vaccini senza preadesione per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni

Da lunedì 26 luglio accesso diretto agli hub per i 12-19enni. Le ragazze ed i ragazzi […]

leggi tutto...

24/07/2021 

Cronaca

Leinì: volevano mettere in piedi una “baby gang” dedita a furti e rapine. Nei guai quattro ragazzi

L’intenzione era quella di dare vita a una “baby-gang” sul modello di quelle che ormai spopolano […]

leggi tutto...

23/07/2021 

Cronaca

Chivasso: educatrice positiva al Covid. Chiuso il centro estivo alla scuola Mazzucchelli

Da oggi, venerdì 23 luglio e fino a lunedì 26 luglio, il centro estivo della scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy