28/01/2017

Cronaca

Scagionato arancere accusato di aver lanciato un cubetto di porfido contro gli avversari

Ivrea

/
CONDIVIDI

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Torino, Alessandra Aragno, nel corso della battaglia delle arance, momento “clou” dello Storico Carnevale di Ivrea, ha sentenziato che in quello di due anni or sono il ragazzo non lanciò alcun cubetto di porfido. In virtù di questa decisione assunta dal Gip, la posizione di un quattordicenne di Ivrea, appartenente alla squadra aranceri “Arduini” è stata archiviata.

Per il magistrato, dunque, il minore non avrebbe commesso il fatto del quale era accusato e cioè quello di aver tirato un pericoloso cubetto contro il carro da getto denominato “Il boia del Tiranno”. Nella prima ricostruzione dei fatti, il cubetto avrebbe colpito il casco di uno dei cavallanti.

L’avvocato difensore del minorenne ha gradualmente smontato, nel corso dell’udienza l’intero impianto accusatorio ed è riuscito a dimostrare l’assoluta estraneità del suo assistito in relazione ai fatti che gli erano stati contestati dal pubblico ministero della procura dei minori di Torino.

Non vi fu dunque nessun lancio del cubetto di porfido che avrebbe potuto trasformare una festa in un dramma. Dopo la sentenza emessa dal Giudice per le indagini preliminari, il minore di Ivrea, al termine dell’udienza ha potuto tirare, dopo due anni, un grosso sospiro di sollievo. Grande soddisfazione ed esultanza tra gli aranceri degli “Arduini”.

Dov'è successo?

19/01/2022 

Sanità

Covid: il 16,6% dei tamponi è positivo. Oggi i contagi sono 15.733. I guariti sono 14.163 rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE All 16,00 di oggi, mercoledì 19 gennaio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

19/01/2022 

Cronaca

Rivarossa, operatore Teknoservice aggredito da un cittadino: Leone: “Violenza. Inaccettabile”

Era iniziato come un semplice diverbio ma si è subito trasformato in un’aggressione. Ad ufficializzare la […]

leggi tutto...

19/01/2022 

Cronaca

Strambino: uccide la compagna ammalata e poi si spara un colpo in testa. “Così non soffrirà più”

Sono stati vergati in due biglietti le motivazioni che sarebbero alla causa dell’omicidio-suicidio che ha avuto […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Cronaca

Caselle: Il Comune investe 650 mila euro per riasfaltare le strade e rifare i marciapiedi

L’Amministrazione Comunale di Caselle ha impegnato 650.000 euro per la riasfaltatura di strade e il rifacimento […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Sanità

Covid in Piemonte: il virus rallenta la sua corsa. Oggi oltre 9 mila casi e 74mila tamponi. 23 i decessi

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, lunedì 17 gennaio, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

17/01/2022 

Sanità

Covid, in aumento i ricoveri. Per i non vaccinati il rischio del contagio aumenta di 10 volte

Covid Piemonte: per i non vaccinati rischio 10 volte più alto di terapia intensiva e 5 […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy