08/11/2020

Sanità

Sanità, Avetta (Pd): “In Canavese situazione critica. L’assessore Icardi ascolti sindaci e medici”

CONDIVIDI

Il consigliere regionale del Partito Democratico Alberto Avetta ha presentato un’interpellanza in Consiglio regionale affinché la Regione Piemonte spieghi come pensa di reperire posti letto in Canavese e per conoscere le intenzioni sulle strutture ospedaliere dismesse di Castellamonte e Chivasso.

“Fanno bene i sindaci canavesani a denunciare la drammatica situazione in cui sono costretti a lavorare gli operatori sanitari, tra turni infiniti e tanti colleghi contagiati. Negli ospedali mancano i posti letto ed il personale medico ed infermieristico per garantire a tutti l’assistenza adeguata. E mentre assistiamo sbalorditi alla rincorsa frenetica per allestire nuovi reparti di accoglienza dei pazienti Covid, vorremmo conoscere le intenzioni della Regione su due delle tante strutture che giacciono di fatto abbandonate: l’ospedale Civile di Castellamonte e l’ex ospedale di Chivasso. Per questo ho presentato un’Interpellanza riprendendo la richiesta d’incontro che il sindaco di Castellamonte Pasquale Mazza ha rivolto al Presidente Cirio al fine di valutare ogni possibile utilizzo della struttura di Castellamonte”.

L’esponente politico del Pd canavesano evidenzia che oggi l’emergenza è ormai drammatica ed è stato sprecato troppo tempo nei mesi passati. A marzo, durante la prima ondata, gli amministratori del territorio avevano avanzato la proposta di un ri-allestimento dell’ospedale di Castellamonte per ospitare pazienti Covid-19.

“Forse valeva la pena di prenderla in considerazione – prosegue il consigliere regionale -. E prima o poi bisognerà pur rivalutare con attenzione costi e benefici della messa norma di questi presidi in tutto o in parte dismessi. Perché se è probabile che ci dovremo attendere una terza ondata, ora – e non fra qualche mese – è necessario programmare e decidere su cosa investire per non farci più trovare impreparati come sta accadendo in questi giorni. E in questo senso continuo a pensare che le strutture di Chivasso e Castellamonte potrebbero rivelarsi molti utili”.

“Continueremo a incalzare Cirio e Icardi – aggiunge – affinché quanto prima si faccia un ragionamento complessivo sul nostro modello sanitario territoriale eporediese, che vuol dire realizzare il nuovo ospedale di Ivrea senza dimenticare le strutture di Cuorgnè e di Castellamonte. Perché è evidente che avremo bisogno di ospedali moderni ed efficienti in cui concentrare le alte complessità, e, al contempo, un modello territoriale sempre più integrato anche con la realtà di Chivasso. Tuttavia, mi pare altrettanto chiaro che, ad oggi, non siamo stati ascoltati. Ora attendiamo la risposta a questa ennesima Interpellanza: la situazione è molto critica, e mi auguro davvero, per il bene di tutti, che l’assessore Icardi incominci ad ascoltare qualche suggerimento dei sindaci e dei medici che, ogni giorno e sul campo, vivono questa drammatica emergenza”.

26/11/2022 

Cronaca

Covid-19: “Il Piemonte vi dice grazie”. Premiati a Leinì i volontari di coordinamenti piemontesi

Il Palazzetto dello Sport di Leinì ha ospitato nella mattinata di oggi, sabato 26 novembre, “Il […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Caldo anomalo, pochi i tartufi a settembre. Si pensa di spostare più avanti la raccolta

“La raccolta dei tartufi andrebbe spostata più avanti nella stagione, viste le conseguenze del cambiamento climatico […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Venaria piange la scomparsa della “Miss” che amava i gatti. Il sindaco Giulivi: “Mancherà a tutti noi”

In tanti, tantissimi a Venaria Reale, hanno tributato l’estremo saluto a Lella Maldera, 92 anni, deceduta […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Ivrea: i vandali danneggiano durante la notte la biglietteria del Gtt. Indagini in corso

Raid notturno dei vandali a Ivrea. Questa volta oggetto della devastazione è stato l’ufficio biglietteria Gtt […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Cascina a fuoco in frazione Sant’Antonio di Castellamonte. Distrutte 350 rotoballe di fieno

Ore di palpabile paura in frazione Sant’Antonio di Castellamonte, per un vasto incendio divampato, intorno alle […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

Rivarolo Canavese, strage di corso Italia: nuova perizia psichiatrica per il killer Renzo Tarabella

Una nuova perizia psichiatrica su Renzo Tarabella, il pensionato oggi 84enne che il 10 aprile 2021 […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy