03/01/2018

Cronaca

San Maurizio: termina l’emergenza causata dalla carenza dei loculi. In vendita 260 nuove unità

CONDIVIDI

A San Maurizio Canavese l’emergenza causata dalla carenza di loculi è terminata: la Giunta comunale ha deliberato l’avvio della prevendita di 260 nuovi loculi e di due tombe di famiglia di prossima realizzazione nel cimitero comunale, definendone anche le modalità e i criteri di assegnazione. Si tratta di una parte del terzo lotto di ampliamento del cimitero, che prevede la costruzione di 430 loculi e, appunto, due tombe di famiglia, il cui progetto definitivo era stato approvato dalla stessa Giunta il 20 luglio.

La prenotazione per la concessione dei nuovi loculi e delle due tombe di famiglia è possibile da martedì 5 dicembre 2017. La prevendita è aperta sia ai residenti sia ai non residenti. Per prenotarsi è necessario presentarsi muniti di documento di riconoscimento presso l’Ufficio Segreteria del Comune esclusivamente nei giorni di martedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 12.

Le tariffe per la concessione dei loculi ai cittadini residenti a San Maurizio Canavese sono: 3.200 euro per la prima fila, 3.900 euro per la seconda e per la terza, 2.700 per la quarta e 2.500 per la quinta.
Per le persone non residenti ma nate a San Maurizio Canavese o che vi abbiano risieduto in passato per almeno cinque anni, le tariffe sono maggiorate del 50%: 4.800 euro per la prima fila, 5.850 euro per la seconda e per la terza, 4.050 per la quarta e 3.750 per la quinta.
Per tutti gli altri, le tariffe sono maggiorate del 100%: 6.400 euro per la prima fila, 7.800 euro per la seconda e per la terza, 5.400 per la quarta e 5.000 per la quinta.

Le tariffe per la concessione delle tombe di famiglia, invece, sono: 39.000 euro per i residenti; 58.500 euro per i non residenti ma nati a San Maurizio Canavese o che vi abbiano risieduto in passato per almeno cinque anni; 78.000 per tutti gli altri.

Per quanto riguarda il pagamento, entro 10 giorni dalla prenotazione dovrà essere versato un acconto del 70%. Il saldo, pari al 30%, sarà invece da versare al momento della stipula dell’atto di concessione, che avverrà entro 60 giorni dalla fine dei lavori di realizzazione dell’opera.

Per informazioni, i cittadini interessati possono telefonare all’Ufficio Segreteria del Comune: 011.9263262.

Dov'è successo?

03/12/2022 

Cronaca

Chivasso: allo studio del Comune un piano anti-neve per scongiurare possibili emergenze

In vista della stagione invernale, al Comune di Chivasso si è tenuta una riunione di programmazione […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Economia

Rivarolo: il negozio “Adelina Intim Chic” chiude dopo 50 anni. Addio agli anni “ruggenti”

Lo scorso venerdì l’esercizio commerciale “Adelina Intim Chic” di Rivarolo ha definitivamente abbassato le serrande, ponendo […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Eventi

Settimo Vittone: scialli e scaldagambe con “La Gomitolosa” agli anziani della casa di riposo

Un pomeriggio all’insegna delle tradizioni, tanto care ai nostalgici e ai curiosi di riscoprire un passato […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Cronaca

La variante Lombardore-Front si farà: a fine gennaio 2023 nuovo confronto con i sindaci canavesani

La variante Lombardore-Front si farà. I fondi per la realizzazione del primo Lotto ci sono, come […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Cronaca

A Chivasso potenziata la connessione: anche Palazzo Einaudi collegato alla rete wifi pubblica

Nuova installazione di reti wi-fi pubbliche e gratuite nella Città di Chivasso. Tre nuovi hotspot nel […]

leggi tutto...

02/12/2022 

Cronaca

A Castellamonte, Cuorgnè e Lanzo in funzione i “Bike Box” per agevolare la mobilità sostenibile

A Castellamonte, Cuorgnè e Lanzo stanno per entrare in funzione tre nuovi Bike Box realizzati nell’ambito […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy