24/11/2015

Politica

Rivarolo, Rostagno rassicura gli studenti: “Prima di Natale i problemi con il Gtt saranno risolti”

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Una strategia preventiva per evitare che si possano ripetere i disagi legati alle corse degli autobus e le variazioni di orario degli istituti scolastici. Non c’è altro modo per evitare per tempo che si possano verificare, com’è accaduto nei mesi scorsi, i disagi per gli studenti e le loro famiglie. Le problematiche relative alle corse dei mezzi Gtt a Rivarolo e Ceresole Reale, Locana, Valprato Soana e Pont sono state in parte risolte dopo le proteste sollevate, nei mesi scorsi, anche da parte dei sindaci dei comuni interessati dai disservizi. Nell’incontro che ha avuto luogo a Torino nel pomeriggio di lunedì scorso, hanno partecipato due dirigenti del Gruppo Torinese Trasporti, la società che gestisce il trasporto pubblico anche in Canavese, il portavoce dell’Area Omogenea del Canavese Occidentale Alberto Rostagno (sindaco di Rivarolo), i sindaci di Canischio, Cuorgnè, Forno, Busano, Oglianico, Locana e Ceresole Reale, il vicesindaco della Città Metropolitana Alberto Avetta, si sono messi alcuni punti fermi per ridurre le criticità che si sono verificate fin dall’inizio del corrente anno scolastico.

I correttivi sono tali e risolvere i problemi in corsa, per usare un eufemismo, non il è modo giusto per evitare i problemi legati alla differenza di orario tra le corse degli autobus e quello di uscita degli studenti da scuola (decisi dai dirigenti scolastici). Ma dal prossimo anno le cose cambieranno radicalmente assicura il portavoce Alberto Rostagno. “Prima di Natale sarà ripristinata la situazione del trasporto pubblico, così com’era prima dell’inizio dell’anno scolastico – spiega il sindaco di Rivarolo -. L’impegno del Gtt in questo senso è stato inequivocabile. Ma oltre al ritorno alla normalità, stiamo già lavorando per evitare che le spiacevoli situazioni vissute fino a questo momento, possano verificarsi anche nel prossimo anno scolastico”.

In sintesi: nella prossima primavera sarà convocato un tavolo di lavoro al quale parteciperanno oltre al Gtt e le istituzioni, anche i dirigenti degli istituti scolastici canavesani. L’obiettivo è quello di fare in modo che gli orari di entrata e di uscita dalle scuole possano coincidere, evitando in questo modo spiacevoli e problematici sfasamenti. Un lavoro di prevenzione che, a giudizio del primo cittadino di Rivarolo, darà i suoi frutti evitando l’insorgenza di giuste proteste da parte degli studenti e delle loro famiglie.

Dov'è successo?

21/10/2020 

Cronaca

Borgaro: aveva l’obbligo di firma ma continuava a fare l’usuraio. 32enne arrestato dai carabinieri

I carabinieri hanno arrestano un italiano di 32 anni, per estorsione e usura. L’uomo fermato è […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Piemonte, entrano in vigore nuove restrizioni: centri commerciali chiusi il sabato e la domenica

La firma del decreto è attesa in serata, ma il contenuto è già pubblico da ore […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Coronavirus, Hot-spot per i tamponi: l’Asl T04 indica orari, ubicazione e modalità di accesso

Dopo le polemiche innescate dalle lunghe code che si formano nei quattro punti di accesso per […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: 1.396 contagi in più rispetto a ieri. 154 i ricoverati in ospedale. 6 i decessi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.442 (+ […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Sanità

È polemica sugli hotspot scolastici. L’assessore alla Sanità: “Se ci sono code prolungare gli orari”

Lunghissime code, serpentoni di auto che si snodano per chilometri: automobilisti in snervante attesa di poter […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Volpiano, il Covid cancella la Fiera Autunnale. Annullato anche il tradizionale mercatino

In seguito all’adozione di nuove misure, a livello nazionale e regionale, finalizzate al contenimento dell’epidemia da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy