Rivarolo: Il Tar dà torto alla “Parisi” sul prezzo di vendita delle case popolari

Rivarolo Canavese

/

30/03/2016

CONDIVIDI

L'amministrazione, guidata dal sindaco Alberto Rostagno, aveva esaminato la possibilità di acconsentire a innalzare il prezzo, in cambio di una riduzione della cubatura iniziale

Il tribunale amministrativo regionale di Torino ha rigettato il ricorso proposto dalla società di costruzioni Parisi, riguardante la delicata vicenda delle palazzine costruite in edilizia convenzionata. La seconda sezione del Tar ha dato ragione al comune di Rivarolo Canavese. I fatti: nel 2007 la “Parisi Costruzioni” inizia i lavori per la realizzazione di tre palazzine in edilizia convenzionata in regione Bicocca. Nel 2011, quando si rese conto che il prezzo di vendita concordato con il Comune, pari a 1.500 euro al metro quadro, non avrebbero consentito alla società di coprire adeguatamente i costi di realizzazione, i lavori erano stati interrotti.

La “Parisi” aveva contestualmente chiesto al Comune di rivedere la stima chiedendo di innalzare il prezzo a 1.990 euro al metro quadro. L’allora amministrazione, guidata dall’ex sindaco ed europarlamentare Fabrizio Bertot, non aveva neanche fatto in tempo ad esaminare la proposta: in quel periodo ebbe luogo l’operazione denominata “Minotauro” che determinò lo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni mafiose e il commissariamento prefettizio del Comune. La richiesta fu, naturalmente congelata, perchè in attesa di nuove elezioni, i commissari si limitarono all’ordinaria amministrazione.

Adesso, dopo tre anni di perizie, il Tar ha respinto il ricorso della “Parisi Costruzioni”. In realtà l’Amministrazione rivarolese si era detta, a suo tempo, disposta a trattare l’aumento del prezzo di vendita in cambio di una possibile riduzione della cubatura iniziale. La società non ha accettato la controproposta e si è così giunti al verdetto finale: il prezzo di vendita rimane fissato a 1.500 euro al metro quadro. Ma forse, la vicenda, non è finita qui.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/09/2020

Sanità, la Regione stanzia 35 milioni per ridurre le liste d’attesa. All’Asl T04 oltre 3 milioni di euro

Sanità, la Regione Piemonte stanzia 35 milioni per ridurre le liste d’attesa. All’Asl T04 oltre 3 […]

leggi tutto...

25/09/2020

Coronavirus in Piemonte: nuova impennata dei contagi (+120). Un decesso e 65 pazienti guariti

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle 17,30 di oggi venerdì 25 maggio i […]

leggi tutto...

25/09/2020

Cadono i primi fiocchi: nevicate in Valle Orco e al Sestriere. Chiusa la strada per il Nivolet

Cadono i primi fiocchi: nevicate in Valle Orco e al Sestriere. Chiusa la strada per il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy