07/11/2016

Cronaca

Rivarolo Canavese: contro i rischi del cyberbullismo, la polizia postale entra in classe all’Aldo Moro

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Il cyberbullismo e i rischi derivanti dall’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche saranno i temi intorno al quale ruoterà una serie di incontri promosso dalle scuole che hanno aderito al progetto denominato “Scuole X Canavese=Rete. Il primo degli incontri avrà luogo mercoledì 9 novembre, dalle ore 15,00 alle 18,00, all’Istituto “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese e segna l’inizio della formazione in rete in collaborazione con il Miur-Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e con la Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Piemonte e la Valle d’Aosta.

Spiegano i promotori che l’obiettivo è quello che da questo primo passo possano nascere progetti compartecipativi a livelli territoriale “su un tema che sta particolamente a cuore – spiegano i promotori dell’iniziativa – a chi lavora con allievi di tutte le età, dall’infanzia alla maturità”. A introdurre il primo appuntamento di meercoledì 9 novembre, rivolto a tutti gli iscritti, sarà il professor Antonio Mandarano che è referente dell’Usr Piemonte: successivamente a prendere la parola saranno gli esperti della Polizia Postale del Piemonte e della Valle d’Aosta i sostituti commissari EmilioPietro Gallo e Sandro De Vecchis.

Lunedì 28 novembre avrà luogo il secondo appuntamento in programma dalle 16,30 e 18,30 destinati agli insegnanti delle scuole secondarie di secondo grado. L’iniziativa nasce da una constatazione confermata da una recentissima indagine condotta dal Ministero secondo la quale molti giovani, per loro stessa ammissione controllano con molta difficoltà l’impulso a fare uso delle nuove tecnologie informatiche. In sintesi: l’uso non consapevole del web determina nella maggior parte dei casi incontri che posso risultare più che dannosi: contenuti non consoni, parole che possono creare turbamento, partecipare a videogiochi particolarmente violenti o a pubblicità invasive. Poi ci sono quelli che sono denominati i “rischi da contatto”: identità violate da chi, senza chiedere l’autorizzazione usano le informazioni contenute nei social.

E non è tutto: il dato maggiormente allarmante è costituito dal fatto che il 18% del campione di ragazzi intervistati ha dichiarato di essersi imbattuti on line con adulti che li hanno infastiditi e che hanno cercato di adescarli. E poi c’è il dilagante fenomeno del cyberbullismo: il 12% del ragazzi ha dichiarato di aver subito prepotenze online da qualche volta a molto spesso e un altro 12% degli intervistati ha ammesso di essersi comportato da cyberbullo almeno qualche volta negli ultimi due o tre mesi. Si tratta di dati preoccupanti, si precisa nell’indagine ministeriale, che potrebbero essere sottostimati poichè non facile ammettere o rendersi conto di essere stati vittime o artefici di prevaricazioni in rete.

Dov'è successo?

13/06/2021 

Eventi

Ceresole Reale: celebrata la festa dedicata a San Nicolao, patrono della “Perla delle Alpi”

Si è svolta oggi, domenica 13 giugno a Ceresole Reale la festa patronale dedicata a San […]

leggi tutto...

13/06/2021 

Cronaca

Hub vaccinali nelle imprese, la Confindustria: “In Canavese non sono necessari grazie all’Asl”

A marzo di quest’anno le aziende del Canavese hanno risposto con grande spirito di solidarietà e […]

leggi tutto...

13/06/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi un decesso e soltanto 59 contagi. I numeri sono sempre più incoraggianti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 15,30 di oggi, domenica 13 giugno, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

13/06/2021 

Economia

Turismo: il Piemonte rilancia con 1,5 milioni di euro la formula “Paghi una notte ne dormi tre”

La Regione Piemonte ha deciso di rifinanziare il Voucher vacanze con 1,5 milioni di euro, che […]

leggi tutto...

13/06/2021 

Cronaca

Escursionisti dispersi o infortunati: sabato di gran lavoro per il Soccorso Alpino canavesano

Tre diversi interventi nell’arco di poche ore: è stato un sabato intenso quello dell’12 giugno, per […]

leggi tutto...

12/06/2021 

Cronaca

Arriva l’anticiclone africano e scoppia l’estate. Domenica 13 temperature fino a 36 gradi

Sarà un fine settimana all’insegna dell’estate rovente: l’arrivo, già ampiamente preannunciato dell’anticiclone proveniente dall’Africa ha causato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy