08/02/2016

Politica

Rivarolo, ancora proteste per la centrale. Rostagno: “No alla concessione senza teleriscaldamento”

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

“Se durante la Conferenza dei Servizi che avrà  luogo a Torino il prossimo 17 febbraio, il gestore della centrale a biomasse che è situato all’ex cotonificio Vallesusa, non partirà la l’attività di cogenerazione che più volte è stata assicurata, ribadisco che mi opporrò fermamente affinché non sia rilasciato il rinnovo della concessione. Per quanto mi quanto mi concerne la decisione è assoluta”. L’aveva già dichiarato e conferma quanto detto a suo tempo. Il sindaco di Rivarolo Canavese, Alberto Rostagno è tranchant su questo tema. Un tema rilanciato dall’associazione rivarolese “non Bruciamoci il Futuro” che ha chiesto alla Città Metropolitana di non rilasciare le concessioni richieste dalla Gdf-Suez. I volonari del sodalizio sottolineano, dal canto loro, quella che considerano la scarsa trasparenza dimostrata e constatata nei primi tre anni di attività della centrale: il teleriscaldamento che non è partito, la rumorosità notturna causata dall’impianto, “dubbi e criticità del sistema di controllo, della biomassa utilizzata e del contenzioso con il Comune no risolto”. In occasione della Conferenza dei servizi, l’associazione ha organizzato alcune iniziative di protesta e di sensibilizzazione: sabato 13 febbraio, ad esempio, i volontari allestiranno dei punti informativi dove saranno distribuiti, ai cittadini che si recano al mercato settimanale, volantini illustrativi. Nella mattinata della stessa giornata, nella centralissima piazza Chioratti verrà organizzato un flasmob (ossia un vento rapido) denominato “Suoniamo le campane!”. In ogni caso l’Amministrazione Comunale non ha intenzione di recedere dalla sua decisione se non la società che gestisce la centrale non manterrà gli accordi stipulati su tutti i vari punti oggi contestati. Sabato 19 settembre, infine, all’hotel Rivarolo presso “Il Gigante” è prevista l’assemblea annuale dell’Associazione “Non Bruciamoci il Futuro!”. Seguirà un dibattito pubblico aperto a tutti i rivarolesi che vorranno partecipare.

Dov'è successo?

21/10/2020 

Eventi

Canavese: “DiscoVintage” sulla cresta dell’onda torna a trasmettere dai microfoni di Radio Alfa

L’Associazione di Dj e Speaker che operarono dal Canavese, si arricchisce di un nuovo componente, Beppe […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: sette i decessi e record di contagi (+1.799 rispetto a ieri). In aumento i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.613 (+ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Canavese: derubavano anziani soli. Sgominata dalla polizia una banda di ladri e truffatori

Agivano tra le province di Torino, Cuneo e in Val d’Aosta e si presume siano autori […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Rondissone, mezzi pesanti in sosta lungo la strada e rifiuti: Amazon disponibile a eliminare i problemi

Amazon si è resa disponibile a limitare i problemi legati allo stazionamento dei mezzi pesanti sulla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Trasporti pubblici in sciopero: venerdì “caldo” per studenti e pendolari. Disagi anche nella Sanità

Venerdì 23 ottobre le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, O.S. Ugl Autoferrotranvieri e dalla Rsu del personale […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

La città Metropolitana: “Il Ponte Preti si farà. Fondi per 19,5 milioni. Prosegue la progettazione”

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy