03/01/2016

Cronaca

Raid vandalico a Ceresole Reale: danneggiati lampioni e l’escavatore di un imprenditore

Ceresole Reale

/
CONDIVIDI

Atto vandalico o intimidatorio? Saranno le indagini avviate dai carabinieri della Compagnia di Ivrea a fornire una risposta all’interrogativo. Sta di fatto che nella notte di San Silvestro nel centro turistico di Ceresole Reale, ignoti non hanno trovato di meglio da fare che danneggiare i lampioni della luce la cartellonistica stradale e un escavatore al quale sono stati infranti i vetri della cabina. E’ anche su quest’ultimo episodio che si accentrando l’attenzione dei militari dell’Arma. L’escavatore è di proprietà di un imprenditore edile di 45 anni che, in passato, è stato autore di parecchie denunce (una trentina almeno), alcune delle quali hanno originato un procedimento giudiziario nei confronti dell’ex segretario comunale Antonino Battaglia (ex segretario comunale di Rivarolo) e del vicesindaco del paese.

Sui social network l’imprenditore ha voluto rendere pubblico l’accaduto con immagini e un commento in cui afferma che i vetri del suo scavatore sarebbero stati infranti con un colpo di fucile. I carabinieri, però, non hanno ritrovato nessun bossolo o tracce di petardi in grado di causare un danneggiamento così marcato. L’uomo teme che si tratti dell’ennesimo atto intimidatorio compiuto nei suoi confronti. Negli anni scorsi l’imprenditore aveva denunciato di aver subito minacce e danneggiamento al furgone e all’auto.

Quanto è accaduto la notte di Capodanno ha creato non poco sconcerto a Ceresole Reale, il cuore pulsante dell’intera Valle Orco che attira ogni anno decine di migliaia di turisti. I carabinieri stanno cercando riscontri per verificare se si tratta, come molti pensano, di un raid vandalico da condannare ma che non avrebbe altre motivazioni se non quelle di distruggere per il puro gusto di farlo o se le motivazioni sono di altro tipo.

Dov'è successo?

30/11/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi sfiorata la soglia dei mille nuovi contagi. Tre i decessi. 492 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, 30 novembre, l’Unità di Crisi della […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Eventi

Doppio concerto a Rivarolo delle bande musicali “La Rivarolese” e “La Novella” di San Maurizio

Sabato 11 dicembre 2021 avrà luogo un’edizione speciale del concerto di Santa Cecilia per la Filarmonica […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Mazzè: prostituta sale sull’auto di un cliente ma viene rapinata e gettata fuori dall’auto. È grave

Rapinata e poi gettata sulla strada da un’auto in corsa. È in prognosi riservata all’ospedale di […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Borgaro: in uno scontro il portiere cade per terra e non muove le gambe. Salvato da un arbitro eroe

È raro che un arbitro esca dal campo tra gli applausi dei tifosi: ad Ayoub El […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Il calcio piemontese e canavesano in lutto per la morte di Stefano Borla, preparatore dei portieri

È deceduto dopo tre giorni di agonia in ospedale Stefano Borla, 50 anni, responsabile della scuola […]

leggi tutto...

30/11/2021 

Cronaca

Volpiano, esercitazione della protezione civile per operazioni di ricerca e salvataggio

Nella settimana dal 22 al 26 novembre a Volpiano si è svolta un’esercitazione di protezione civile […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy