10/11/2015

Cronaca

Quincinetto: morti gli otto cuccioli gettati nel torrente Renanchio. E’ caccia al responsabile del folle gesto

Quincinetto

/
CONDIVIDI

Non ce l’hanno fatta a vincere la disperata battaglia contro la morte. Troppo piccoli per sopravvivere al freddo, alle frite riportate nella caduta e senza il calore della mamma. E pensare che gli otto cagnolini meticci, nati da pochi giorni, che qualcuno ha gettato senza pietà nel tardo pomeriggio di domenica scorsa da un ponte a Quincinetto Canavese sul greto del torrente Renanchio da un’altezza di circa dieci metri, se fossero stati di razza pura sarebbero sicuramente stati risparmiati.

Ma quei piccoli esserini, strappati troppo presto dal ventre della mamma evidentemente non valevano abbastanza per meritare di vivere. Sono morti la notte stessa del salvataggio ad opera dei carabinieri e dei Vigili del fuoco. Dopo aver scagliato i corpicini dal ponte, lo sconosciuto si è allontanato a bordo di un’auto (forse una Skoda). Ad avvertire gli uomini dell’Arma è stato un passante che ha causalmente assistito alla scena. I carabinieri avevano trasportato gli otto cuccioli, prima in caserma e poi al Canile di Caluso. E’ proprio stata l’associazione che gestisce la struttura animalista a comunicare la notizia sulla propria pagina Facebook.

Adesso le forze dell’ordine sono sulle tracce dell’autore dell’indescrivibile gesto. Se la caccia all’uomo avrà esito positivo dovrà rispondere del reato di uccisione di animali e rischia una pena da quattro mesi a due anni o con la corresponsione di un’ammenda pecunia che può arrivare fino a diecimila euro. La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo a carico di ignoti.

Dov'è successo?

11/04/2021 

Cronaca

Chiesanuova: cade dalla motocicletta mentre corre tra i boschi. 22enne salvato dal Soccorso Alpino

Stava percorrendo in sella alla sua motocicletta la strada tortuosa e stretta che da località Belice […]

leggi tutto...

11/04/2021 

Sanità

Emergenza Covid in Piemonte: oggi, domenica 11 aprile, 1.372 nuovi casi e 13 decessi. 1.660 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle ore 16,00 di oggi, domenica 11 aprile, l’Unità di […]

leggi tutto...

11/04/2021 

Cronaca

Rivarolo, il sindaco Rostagno: “Il padre non aveva più fatto seguire dal Ciss 38 il figlio disabile”

È visibilmente provato il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno. Questa mattina, alle 7,00, si è recato […]

leggi tutto...

11/04/2021 

Cronaca

Omicidio a Rivarolo: procura e carabinieri indagano a tutto campo. La città sconvolta, si interroga

Nella mattina uggiosa di oggi, domenica 11 aprile, Rivarolo si è svegliata nella morsa di un […]

leggi tutto...

11/04/2021 

Sanità

Emergenza Coronavirus: due nuovi centri vaccinali anti-Covid a Volpiano e San Benigno Canavese

Sabato 10 aprile a Volpiano sono entrati in funzione due centri vaccinali locali, nella sala polivalente […]

leggi tutto...

10/04/2021 

Sanità

Covid: da lunedì 12 aprile la provincia di Torino tornerà in zona arancione. Riaprono i negozi e scuole

Gli esperti e gli epidemiologi dell’Unità di crisi della Regione Piemonte, convocati per le 13,00 di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy