24/11/2020

Cronaca

Quattro progetti per lo sviluppo del Canavese: la Regione chiede 137 milioni del Recovery Found

CONDIVIDI

Ammontano a 13,14 miliardi di euro le richieste avanzate dalla Giunta regionale al governo sull’impiego delle risorse europee del Recovery Fund per il Piemonte. La cifra è stata resa nota ieri pomeriggio, nel corso della discussione sul tema in prima Commissione, presieduta da Carlo Riva Vercellotti. Le proposte regionali sono contenute nelle schede inviate dalla Regione lo scorso 5 novembre, scadenza fissata da Roma, e ora all’esame della Conferenza Stato-Regioni che sta discutendo proprio di Recovery Fund.

Le richieste riguardano alcune macroaree, sulla scorta delle linee guida della Commissione europea e del governo: circa 8 miliardi per la rivoluzione verde e la transizione economica, 1,7 miliardi per la salute, 1,34 miliardi per istruzione, formazione, ricerca e cultura, 1,22 per le infrastrutture per la mobilità, 736 milioni per la digitalizzazione, innovazione e competitività del sistema produttivo, 24 milioni per l’equità sociale e territoriale.

Complessivamente sono 137 milioni di euro destinati al finanziamento di quattro progetti riguardanti il territorio canavesano.
Uno riguarda la stazione di interscambio denominata “Porta Canavese-Monferrato, che dovrebbe sorgere tra la linea ad Alta Velocità Torino-Milano e la ferrovia Chivasso-Aosta e che servirà il Canavese, il Monferrato, Vercelli e la Valle d’Aosta. Il finanziamento richiesto ammonta a 50 milioni di euro.

81 milioni di euro sarebbero destinati alla tanto discussa e paventata elettrificazione della tratta ferroviaria Ivrea-Aosta e di quella Torino-Aosta. L’elettrificazione fa parte del progetto che ha l’obiettivo di creare una rete di trasporti interregionali a basso impatto ambientale efficiente.

Tra i quattro progetti da finanziare figura anche l’innovazione tecnologica, digitalizzazione e sostegno alla competitività delle filiere strategiche come ad esempio il settore agroalimentare, industriale, patrimonio culturale e turistico e del sistema editoriale del territorio. Il finanziamento richiesto per l’Ico-Valley-Human Digital Hub di Ivrea è di 3 milioni 750mila euro.

Il quarto progetto riguarda gli interventi di recupero idrogeologico e paesaggistico della Riserva Speciale Sacro Monte di Valperga che ammontano a 2 milioni e 700mila euro.

 

27/01/2021 

Politica

Rivarolo: il consigliere regionale Leone (Lega) referente del Dipartimento per la gestione della fauna

Claudio Leone, consigliere del gruppo Lega Salvini Piemonte e presidente della Terza commissione del consiglio regionale, […]

leggi tutto...

27/01/2021 

Cronaca

Emergenza Covid: in 12 punti vendita Nova Coop al via la campagna della solidarietà alimentare

Sabato 30 gennaio, in 12 punti vendita della rete commerciale Nova Coop di Torino e della […]

leggi tutto...

27/01/2021 

Sanità

Canavese: tra qualche settimana sarà possibile visitare i parenti ricoverati. L’Asl T04 al lavoro

Dopo il via libera della Regione Piemonte per consentire le visite dei parenti ai pazienti ammalati […]

leggi tutto...

27/01/2021 

Sanità

Rueglio, focolaio di Coronavirus in casa di riposo. Positivi gli ospiti e quasi tutto il personale

Ospiti tutti positivi al Coronavirus. Accade nella casa di riposo di Rueglio, piccolo centro urbano della […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Cronaca

Lavoratrici e lavoratori in disagio economico senza ammortizzatori: prorogato il bando al 29 gennaio

E’ prorogato fino alle ore 12.00 del 29 gennaio 2021 lo sportello per la presentazione delle […]

leggi tutto...

26/01/2021 

Cronaca

Deposito nazionale scorie nucleari. Cirio: “Si cambi il metodo. Il Piemonte ha già fatto la sua parte”

“Dobbiamo darci un metodo diverso perché il Piemonte sul nucleare la sua parte l’ha già fatta, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy