23/12/2022

Sanità

Piemonte e Canavese, case e ospedali di comunità: una cabina di regia per dare voce ai territori

CONDIVIDI

Saranno 48 sul territorio metropolitano le strutture di prossimità – ovvero case e ospedali di comunità – individuate dalla Regione Piemonte che andranno a rafforzare il sistema territoriale della sanità e del welfare grazie ai fondi del Pnrr: un insieme di servizi che dovrebbe decongestionare il sistema sanitario e offrire un approccio più integrato al benessere dei cittadini.

Individuare le strutture rappresenta un importante punto di partenza che deve però andare di pari passo con la modulazione dei servizi offerti ai cittadini: per questo la Città metropolitana di Torino ha avviato un tavolo di confronto con le quattro Asl dell’area metropolitana e i rispettivi Direttori generali, i presidenti delle Conferenze dei sindaci, la Città di Torino e le sigle sindacali Cgil Cisl Uil sull’utilizzo delle risorse messe a disposizione dalle Missione 6 e 5 (Sanità e Welfare) del Pnrr.

Per sancire questo lungo lavoro – ad oggi in itinere – è stato definito un verbale di accordo che è stato firmato presso la sede del Comune di Torino, a cui hanno preso parte Valentina Cera consigliera alle politiche sociali e di parità della Città metropolitana di Torino, l’assessore alle politiche sociali della Città di Torino Jacopo Rosatelli, tutte le Asl, i presidenti della Conferenza dei sindaci.

“L’obiettivo dell’accordo – ha spiegato la consigliera Valentina Cera, che per la Città metropolitana gestisce la cabina di regia sul tema – è quello di condividere una strategia comune per il ridisegno della sanità territoriale a partire dall’opportunità offerta dai fondi del Pnrr”. Valentina Cera ha sottolineato l’importanza che sia l’Ente di area vasta a coordinare questo lavoro: “Su tutti i territori devono esserci per tutti i cittadini eque possibilità di accessibilità ai servizi., E questo comporta anche mettere in campo ragionamenti che investono non solo sanità e servizi sociali, ma, per fare un esempio, il sistema dei trasporti”.

“Case e ospedali di comunità – ha precisato la Consigliera metropolitana – sono servizi che guardano alla cura della persona nel suo complesso, integrando dimensioni diverse: su questo indirizzo deve proseguire il confronto con la Regione Piemonte che recepisca le istanze dei territori”.

28/01/2023 

Cronaca

Castellamonte: 60enne finisce nelle gelide acque del canale. Salvato dai Vigili del fuoco

Castellamonte: 60enne finisce nelle gelide acque del canale. Salvato dai Vigili del fuoco E’ stato salvato […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Sanità

Sanità in Piemonte: a Ivrea un convegno sulla diagnostica per sostenere la medicina di prossimità

Sanità in Piemonte: a Ivrea un convegno sulla diagnostica per sostenere la medicina di prossimità La […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Economia

Digitalizzazione dei servizi: finanziamento di oltre centomila euro dal Pnrr al Comune di Chivasso

Entro quest’anno sarà estesa a tutti i servizi comunali la piattaforma di pagamenti elettronici PagoPA grazie […]

leggi tutto...

28/01/2023 

Cronaca

Cuorgnè: prosegue l’attività lo Sportello di ascolto e consulenza per anziani e disabili a Villa Filanda

Prosegue il servizio di sportello di ascolto e supporto promosso dal progetto “Reti di prossimità” rivolto […]

leggi tutto...

27/01/2023 

Cronaca

“Vauda, tagliare i confini del parco indebolisce il controllo dei cinghiali”. L’allarme della Coldiretti

“Vauda, tagliare i confini del parco indebolisce il controllo dei cinghiali”. L’allarme della Coldiretti Un possibile […]

leggi tutto...

27/01/2023 

Cronaca

San Giusto Canavese: furto nella notte in una villetta. I ladri si danno alla fuga con la cassaforte

San Giusto Canavese: furto nella notte in una villetta. I ladri si danno alla fuga con […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy