11/12/2020

Cronaca

Pertusio: due uomini si spacciano per vigili urbani e truffano un ex insegnante ed ex amministratore

CONDIVIDI

Si presentano spacciandosi per vigili urbani: suonano il campanello e chiedono alle persone di staccare le pine elettriche e di aprire i rubinetti. Il motivo? La possibile presenza di amianto nelle tubature dell’acqua a causa dei lavori di riparazioni della linea sulla strada. I truffatori agiscono in coppia. È accaduto a Pertusio. L’uomo, alto circa 1 metro 70 e dagli occhi grigi ha i capelli castani e parla senza inflessioni dialettali. Vittima della truffa è stato Bruno Boggio, ex insegnante delle scuole medie, ex amministratore e uomo di profonda cultura. Sulla sua pagina Facebbok ha raccontato la sua disavventura con lo scopo di mettere in guardia i suoi compaesani.

“L’uomo mi ha chiesto se avessi banconote e ori in casa mettendoli fuori dalla cassaforte e lontano dai muri e dai cavi elettrici in quanto per ripulire le condutture sta per essere somministrata una “scarica” elettrica molto forte – racconta Bruno Boggio -. Nel frattempo, in bagno si sprigiona un odore aspro e sento pungere la gola e comincio a tossire. Chiedo di uscire dal bagno per respirare ma il ‘vigile’ sulla soglia del bagno di fatto non me lo permette poiché deve essere inviata la scarica e l’acqua diverrà nera. Io sono confuso e tossisco. Avevo lasciato il cancello aperto. Mentre noi eravamo sopra in bagno entra un complice vestito anche lui da vigile e chiede alla persona con cui ho una relazione di vita di non lasciare i soldi incustoditi e, lui presente, i soldi sono messi nel frigo in cucina. Questi è lievemente più piccolo, ha baffi e barba visibili nonostante la mascherina, i capelli neri, lisci e lunghi. Poi lei sale a vedere cosa succede in bagno, si ferma un minuto e intuisce che è tutto in bluff. Scende di nuovo in cucina, il vigile non c’è più e anche l’altro sparisce senza che io me accorga. Sono spariti anche i soldi rinchiusi nel frigo. E allora è chiaro che siamo stati fregati”.

Un racconto lucido e allucinante che mette in evidenza l’abilità dei truffatori nel raggirare in particolar modo gli anziani. L’auto su cui si muovono dovrebbe essere una Audi grigia. I truffatori, in special modo quelli che fingono di essere vigili urbani e portano la pistola nella fondina. È sempre buona regola, comunque, non aprire la porta di casa a nessuno. In caso di dubbio è bene avvisare il 112.

“D’ora in poi non aprirò più a nessuno e pretendo, per gli sconosciuti, il via alla mascherina e una foto col cellulare non senza aver avvisato prima il 112. Siate prudenti anche voi – conclude Bruno Boggio -. La sostanza rossastra comparsa nel lavandino del bagno dopo l’apertura dei rubinetti e il ripetuto azionamento dello sciacquone è stata spruzzata apposta per mettermi in difficoltà sia a livello di gola che di tosse. Brutta giornataccia. State attenti”.

25/06/2022 

Economia

Agliè: la Hitherm festeggia i 10 anni di attività con un concorso artistico. In giuria Vittorio Sgarbi

Dieci anni di attività celebrati con un grande concorso premiato da una giuria presieduta dal noto […]

leggi tutto...

25/06/2022 

Cronaca

Chivasso: dopo essere diventato il re dei social, a Khaby Lame la cittadinanza italiana

Vive a Chivasso da oltre vent’anni, è diventato grazie al suo intuito e alla sua abilità […]

leggi tutto...

25/06/2022 

Cronaca

Pont Canavese: escursionista precipita per venti metri nella strada ferrata e finisce al Cto

Un altro incidente in montagna e più precisamente sulla strada ferrata di Pont Canavese. Protagonista dell’incidente, […]

leggi tutto...

25/06/2022 

Eventi

San Francesco al Campo, il presidente della Regione Cirio visita il “Velodromo Francone”

Venerdì 24 giugno il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha visitato il “Velodromo Francone” di […]

leggi tutto...

25/06/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: domani, domenica 26 giugno, torna l’instabilità in Piemonte e Canavese

Queste le previsioni del tempo per domani, domenica 26 giugno, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Al […]

leggi tutto...

24/06/2022 

Economia

Svolta all’Enasarco, il neopresidente Alfonsino Mei: “La Fondazione sia la casa di tutti”

Giovedì 23 giugno, per la prima volta nel corso dell’attuale consiliatura, il presidente Alfonsino Mei ha […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy