09/05/2022

Cronaca

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, figlia dell’imprenditore Dino, è la “Torinese dell’Anno”

CONDIVIDI

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo è la “Torinese dell’anno”. Domenica 8 maggio alle ore 10,00 al Centro Congressi Lingotto, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo ha ricevuto dal Presidente della Camera di commercio di Torino Dario Gallina il Premio “Torinese dell’Anno”, giunto alla 45° edizione. Come ha sottolineato il presidente dell’ente camerale: “Ogni anno con questo premio individuiamo persone che, con il loro esempio, sono di ispirazione per la nostra comunità e il nostro territorio. Il Premio va, oggi, ad una torinese che con la sua attività ci aiuta ad allenare lo sguardo verso le sfide del nostro tempo e con la sua capacità ed intraprendenza ha saputo portare Torino ai più alti livelli dell’arte contemporanea internazionale. La nostra città può contare su di lei come ambasciatrice nel mondo”.

Questa la motivazione del riconoscimento dedicato a chi, torinese di nascita o di adozione, ha offerto un contributo speciale nel proprio settore di attività, economia, arte, scienza o sociale: “Per la passione e la coerenza che in oltre 25 anni di attività hanno portato Patrizia Sandretto Re Rebaudengo a raggiungere la più alta reputazione nell’ambito dell’arte contemporanea, posizionando saldamente Torino nel circuito artistico internazionale, e per la sua vocazione non solo verso il collezionismo, ma anche verso la produzione e la committenza nei confronti degli artisti più giovani. Con un approccio comunicativo originale e innovativo, in grado di avvicinare all’arte anche il pubblico più lontano, si è distinta, inoltre, per l’impegno nel campo dell’educazione e della formazione”.

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo ha così commentato il riconoscimento attribuitole: “La nomina a Torinese dell’Anno mi rende felice e orgogliosa. Amo la mia città, conosco il suo valore e la sua storia e ho fiducia nella sua capacità di immaginare e creare futuro. Dalla nascita della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo nel 1995, dedico il mio impegno quotidiano alla sua vita culturale, convinta che l’arte contemporanea rappresenti un formidabile strumento di conoscenza, di confronto e di interpretazione del nostro mondo, sempre più complesso e plurale”. Patrizia Sandretto Re Rebaudengo ha dedicato il premio alla memoria del padre, l’imprenditore canavesano Dino Sandretto, scomparso di recente.

24/05/2022 

Cronaca

Ivrea: furto al SerD di via Aldisio. I ladri rubano anche un’auto aziendale sulla quale fuggono

Sono entrati da una finestra, hanno raggiunto gli uffici amministrativi e hanno asportato due macchinette del […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Cronaca

Ivrea: un molosso aggredisce un meticcio di otto anni. Morto il cane, ferita la padrona

Ha cercato di salvare il proprio meticcio di otto anni dall’aggressione di un pitbull ma senza […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Cronaca

Lotta per la legalità: venerdì 27 maggio a Volpiano un incontro su “Resistere a mafiopoli”

Venerdì 27 maggio, a Volpiano alle 21,00 nella Sala polivalente (via Trieste 1), il Comune e […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Economia

L’alternanza scuola-lavoro valutata da un imprenditore, una docente e un sindacalista

La formazione e l’alternanza scuola lavoro- è stato il tema di un interessante incontro che ha […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Sport

Chivasso: al via il torneo di calcio balilla integrato dedicato a Giacomo Teppati Losè

Cresce l’attesa a Chivasso per la prima edizione del Memorial Giacomo “Teppati Losè”, il torneo di […]

leggi tutto...

24/05/2022 

Economia

Il Bitcoin e il default della Repubblica de El Salvador. Ma le criptovalute sono così convenienti?

In questi giorni si parla del default del El Salvador, che ha il proprio debito pubblico […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy