Il nuovo ospedale di Ivrea è una priorità. E il Consiglio regionale vota un ordine del giorno del Pd

30/12/2019

CONDIVIDI

Il documento impegna la Giunta regionale a varare un dettagliato piano di programmazione sanitaria che riguarda l'edilizia sanitaria per l'Asl T04 e le aziende di Cuneo e Alessandria. Un altro passo in avanti

La realizzazione ormai indifferibile del nuovo ospedale di Ivrea torna alla ribalta grazie a un ordine del giorno presentato dal Pd in Consiglio regionale e approvato all’unanimità da tutte le forze politiche nella seduta dello scorso 18 dicembre e che sembra essere passata inosservata. La nuova struttura rientra in un contesto più ampio di investimenti che riguarda anche le aziende sanitarie e ospedaliere di Cuneo e Alessandria. Si tratta di un altro passo in vanti in una strada tortuosa e costellata di difficoltà in larga parte legate ai campanilismi.

“L’ordine del giorno impegna la Giunta ad elaborare un programma di investimenti che preveda anche il nuovo #ospedale di #Ivrea – spiega il consigliere regionale Pd Alberto Avetta -. È stato un primo passo indispensabile per approfondire le ipotesi progettuali cogliendo l’opportunità dei fondi sull’edilizia sanitaria messi a disposizione dal Governo Conte. Nei prossimi mesi verificheremo che la Regione dia corso a questo impegno”.

Che la Regione Piemonte si sia resa conto delle limitazioni strutturali dell’ospedale eporediese inaugurato nel 1956, lo dimostra il fatto che l’assessore alla Sanità Luigi Icardi nel corso dell’Assemblea dei sindaci convocata nello scorso mese di novembre abbia affrontato con decisione il problema. Al di là delle decennali divisioni tra i sindaci che hanno di fatto bloccato ogni iniziativa in questo senso Alberto Avetta sottolinea che spetta alla Regione Piemonte la programmazione sanitaria anche per quanto concerne l’edilizia sanitaria.

L’interesse collettivo dovrebbe far accantonare ogni campanilismo per fare in modo di cogliere tutte le opportunità che possano consentire di poter realizzare una struttura sanitaria comoda e moderna al passo con i tempi.

L’invito rivolto ai sindaci è stato esplicito. Basterà a convincere anche gli amministratori più recalcitranti?

Leggi anche

19/09/2020

Chialamberto: cercatore di funghi si perde nei boschi e cade. Salvato dopo due giorni dal Soccorso Alpino

Risultava disperso dallo scorso giovedì il cercatore di funghi che si era avventurato nei boschi di […]

leggi tutto...

19/09/2020

Canavese: da gennaio 2021 arriveranno i nuovi treni “Rock”, “Pop” e “Jazz”. Gtt lascia a Trenitalia

Canavese: da gennaio 2021 arriveranno i nuovi treni “Rock”, “Pop” e “Jazz”. Gtt lascia a Trenitalia. […]

leggi tutto...

19/09/2020

Oglianico: rubano un’auto, compiono un furto in villa e fuggono nelle campagne. E’ caccia ai banditi

È caccia aperta a una banda di ladri che ha messo a segno un furto in […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy