10/11/2021

Sanità

Ospedale di Ciriè, il Nursind suona la sveglia: “Si facciano al più presto i lavori di adeguamento”

CONDIVIDI

L’ospedale di Ciriè necessita di lavori di adeguamento urgenti. Cantieri che devono partire al più presto. Lo chiede con insistenza il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche. Il segretario territoriale del Nursind Giuseppe Summa parla chiaro, senza, come si suol dire, peli sulla lingua: “Di delibere ne abbiamo lette, ma di fatti ad oggi non abbiamo visto nulla. Dai lavori sul Dea a quelli sull’incremento della terapia intensiva previsti dal piano Arcuri, nulla ad oggi è stato fatto, nonostante l’inizio dei lavori fosse stato previsto già nel periodo estivo – spiega il funzionario sindacale -. Dovevano infatti partire i lavori di ampliamento della Rianimazione per due posti letto per l’isolamento nei locali attigui al reparto (a tal proposito è stato fatto sgomberare l’ufficio prenotazioni in meno di un paio di mesi), ma ad ora l’area d’interesse non ha visto neppure un muratore. Non c’è tempo da perdere. Già nel 2020 avevamo segnalato grosse criticità legate agli impianti elettrici dell’ex OBI del pronto soccorso che è stata per numerosi mesi rianimazione Covid”.

A giudizio di Giuseppe Summa banalmente dovevano essere incrementate il numero delle fonti elettriche o comunque attivare un minimo di adeguamento per le richieste di collegamento con gli apparecchi elettromedicali e di aspirazione dei pazienti, ma nulla di tutto ciò è stato fatto.

“Il tutto è rimasto come 20 mesi fa quando è iniziato il Covid. Per non parlare della situazione personale. Molti contratti OSS Covid sono in scadenza a giorni e nonostante i nostri solleciti, l’azienda continua a prendere tempo e aspettare indicazioni da una Regione dormiente, come se non fosse dotata di una propria autonomia – conclude l’esponente del sindacato -. Il numero di infermieri è rimasto invariato rispetto alle precedenti ondate e di immissioni dal bando a tempo determinato scaduto a settembre non si vede nemmeno l’ombra.  I tempi del commissariamento e dell’emergenza sono finiti. Si proceda velocemente.  È ora di schiacciare il piede sull’acceleratore senza perdere ulteriore tempo”.

10/08/2022 

Economia

Confesercenti: l’inflazione taglia la spesa delle famiglie. -800 milioni rispetto all’estate 2021

L’aumento dei prezzi – in particolare di utenze e altre spese fisse incomprimibili – inizia ad […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

Incidente stradale a Ivrea: giovane motociclista di 17 anni cade e perde una gamba

È caduto dalla motocicletta e ha perso una gamba. Vittima dell’incidente stradale è stato un giovane […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

Locana: giovane boy-scout rimane bloccata sul greto del torrente Orco. Salvata dai Vigili del fuoco

È stato un difficile salvataggio che alla fine è perfettamente riuscito: una giovane boy-scout che si […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

“Benvenuto alla vita”: la grandiosa Reggia di Venaria ospita a settembre la “Festa della nascita”

L’arrivo di un nuovo nato è un patrimonio per tutta la comunità: domenica 11 settembre 2022 […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: clima stabile per tutta la giornata. In calo le temperature massime

Ecco le previsioni del tempo per giovedì 11 agosto, elaborate dal centrometeoitaliano.it AL NORD Al mattino […]

leggi tutto...

10/08/2022 

Cultura

“Il Re 2” con Luca Zingaretti, 4 lungometraggi e una serie. Ecco i film che si gireranno in Piemonte

È online sul sito della Regione Piemonte la “Graduatoria e assegnazione contributi” del “Piemonte Film TV […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy